Aleteia
mercoledì 21 Ottobre |
Santa Maria Bertilla Boscardin

Ora sappiamo perché Dio ci ha dato il sorriso

KAL VISUALS | Unsplash

Edifa - pubblicato il 26/01/20

Il sorriso permette di migliorare l'umore e di rendere felici gli altri. Non è un caso che Dio ci abbia dotato di questa chiave essenziale della felicità che può cambiare la nostra vita e quella di coloro che ci circondano.

di Alain Quilici

Vi siete mai chiesti al mattino che faccia offrite a chi vi sta intorno? È forse il volto sorridente di chi è felice di ritrovare gli altri o il volto sinistro di chi pretende attenzione riguardo alle proprie preoccupazioni? Il volto cupo di chi è risentito con tutta l’umanità, o quello triste di chi non sorride mai per principio? Alcuni caratteri sono invidiabili, sorridono spontaneamente, altri devono fare uno sforzo continuo per sorridere, ma in ogni caso non è solo un atto, ma è la prima parola che rivolgete a chi vi sta guardando.

Il sorriso, un invito alla condivisione

Un viso che sorride sinceramente è come un paesaggio illuminato dal sole ed è un balsamo per il cuore inquieto, il riflesso dell’anima che invita a fare pace con sé stessi. E se il sorriso fosse il segno dell’immagine di Dio dal quale l’uomo è stato creato? Nella vita di oggi, un viso sorridente è come un dono del Cielo che possiamo offrire gratuitamente agli altri. Nel trambusto quotidiano o nel traffico, incontrare una faccia che ci sorride, anche se di qualcuno che non conosciamo o non ci parla, ci riconcilia con l’umanità.


LEANDRO LOREDO

Leggi anche:
Morire con un sorriso, seminando santità anche in ospedale

Il sorriso parla molto e non è ancora soggetto all’IVA, grazie a Dio! Attenzione però, non parliamo troppo presto, qualcuno potrebbe cogliere l’idea! Riuscite a immaginare un paese in cui un sorriso sarebbe l’abitudine nelle relazioni ordinarie, un paese in cui, dall’asilo i bambini fossero abituati a sorridersi e a non litigare: che ve ne pare? Sarebbe un paese pericoloso? Tutto ciò potremmo vederlo come una concorrenza sleale, un fuggire dalla legge della giungla o una minaccia alle relazioni internazionali, che sono invece basate sul sospetto e sulla concorrenza, ma potrebbe sviluppare una reale solidarietà tra i suoi membri, un reale desiderio di ricerca del bene comune e del successo con la tenacia necessaria per arrivarci. Un sorriso è come un invito allo scambio ed è forse proprio quello di cui abbiamo paura.

Sorridere è inaugurare il Paradiso in terra

Come tutto ciò che è tipicamente umano, il sorriso è un’arma a doppio taglio: può essere perverso e pervertito, la perversione del sorriso è quando se ne fa una facciata ingannevole. Si tratta quindi di mentire: sorridiamo per ingannare sulle nostre intenzioni. Diversamente, la forza del sorriso fa sì che possa essere usato efficacemente per ottenere ciò che non si riuscirebbe con la forza. Nel caso orribile di un uomo che sorride per ingannare un bambino, non esiteremo a parlare del sorriso del Maligno perché è abile ad ingannare con dolcezza. Il sorriso può essere beffardo, incisivo, crudele, è uno stratagemma ignobile, oppure essere ingenuo come quello dell’innocente, di colui che non fa nulla di male e si apre nel sorriso, che accoglie senza sospetto come un bambino. Scioglie i cuori duri, come chi con la sindrome di Down vi sorride perché pensa che gli volete bene, senza l’idea del male.


LE PETIT PRINCE

Leggi anche:
Sorriso: un niente capace di cambiare tutto

Il sorriso, come la testimonianza quando è sincera e vera, è un’arma che il Signore ha dato all’uomo per disarmare i malvagi. È semplice farne esperienza: sorridete quando siete al volante, a chi vi chiede informazioni, a chi vi insulta … Si dice che in Paradiso gli angeli sorridano costantemente talmente sono felici di essere in relazione continua con il loro Signore. Ecco perché sorridere è inaugurare il Paradiso in terra, è un’importante missione alla portata di ogni cristiano: come l’annuncio del Vangelo, si tratta di cambiare la faccia della terra.

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
DISNEY, CARTOONS
Annalisa Teggi
Arriva il bollino rosso per Dumbo, gli Aristo...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
Domitille Farret d'Astiès
10 perle spirituali di Carlo Acutis
EUCHARIST
Philip Kosloski
Questa Ostia eucaristica è stata filmata ment...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più