Aleteia
mercoledì 21 Ottobre |
Santa Maria Bertilla Boscardin

Le regole d'oro per organizzare una cena senza stress

DINNER - TABLE

© Nikita Khrebtov

Edifa - pubblicato il 16/11/19

Imbarcarsi in una ricetta interminabile, correre tra la cucina e il timer senza poter goder della presenza degli ospiti, lavare una montagna di piatti alla fine della serata… Il solo pensiero di organizzare una cena rende molte persone nervose. Ecco qualche consiglio per aiutare i più stressati!

di Guila Gaillard

Per fare in modo che una cena sia un vero e proprio successo e che i vostri ospiti si ricordino della serata, è assolutamente necessario organizzare tutto in anticipo. Ecco dei consigli e dei trucchi per non trascorrere delle ore ai fornelli ed evitare di moltiplicare le corse tra la cucina e la sala da pranzo.

-10 giorni: optate per delle ricette semplici

Su Internet o nei libri di cucina potete trovare facilmente delle idee per il menu ma non aspettate il giorno della cena per cambiare tutto e fare nuovi esperimenti. È meglio utilizzare una buona ricetta che avete già preparato altre volte per evitare ansie ed eventuali delusioni.

Per coloro che non si sentono a loro agio coi fornelli, i robot da cucina multifunzione sono dei preziosi alleati e se avete un giardino, potrete sempre organizzate un barbecue o un buffet all’aria aperta.

-7 giorni: fate sempre la spesa in anticipo

SUPERMARKET
Tyler Olson - Shutterstock

Evitate di correre al supermercato all’ultimo momento per comprare gli ingredienti per fare una torta poco prima dell’arrivo degli ospiti. Fare la spesa in anticipo è un buon modo per liberare la mente e non andare in ansia! Se è necessario, fate una lista e non dimenticate di annotare le bevande e le decorazioni di cui avete bisogno, come le candele o i tovaglioli…

-3 giorni: non importa quale sia il menu purché la tavola sia bella

Una tavola ben decorata fa capire agli ospiti che sono attesi e benvenuti. La decorazione rivela anche il talento e la sensibilità della padrona di casa. Ecco alcune idee: potete mettere al centro un bel bouquet di fiori; per la decorazione potete giocare su due colori come il rosso e il giallo o il blu e l’oro; potete scegliere un tema, come l’autunno e cospargere il tavolo di foglie; inoltre potete mettere delle candele e annodare i tovaglioli con un bel nastro. La cosa più importante è creare l’armonia anche se utilizzate dei piatti e dei tovaglioli di carta. Qualunque sia il vostro stile, verificate sempre di avere un numero sufficiente di tovaglioli, bicchieri e posate.

-2 giorni: il congelatore è il vostro “migliore amico”

Non temete di preparare i vostri piatti in anticipo, vi aiuterà a non sentirvi stressate il giorno della cena. Ricordatevi anche di utilizzare il vostro freezer dove potrete mettere delle torte salate o dei dolci fatti in casa che sono molto buoni anche scongelati. Procuratevi inoltre dei gelati o dei sorbetti nel caso in cui il dessert non vi sia riuscito molto bene. Se state organizzando una cena raffinata, pianificate in anticipo la disposizione dei posti a sedere: infatti trovare un posto adatto per ciascuno contribuirà infatti al successo della cena.

-1 giorno: prevedete almeno un piatto da preparare il giorno prima

ORGANIZATION
Dragon images - Shutterstock

Potete preparare in anticipo molti dolci come i tiramisù, le sfogliatine di mele, dei dolcetti sfiziosi… E se pensate di tornare tardi dal lavoro, apparecchiate il giorno prima!

Il grande giorno: “Invitate Dio nelle vostre pentole”

Il giorno della cena potrà esserci un po’ di agitazione generale; converrà quindi organizzarsi di conseguenza. Scrivete su una lista le cose da fare, preparate la bottiglia di vino, i vassoi per l’aperitivo e i piatti in anticipo. Prevedete un po’ di tempo per le ultime compere, come il formaggio e il pane. Nonostante tutta l’attenzione può capitare di fare degli errori ma non fatene un dramma, sappiate ridere di voi stessi e questo atteggiamento distenderà l’atmosfera.

Prima dell’arrivo degli ospiti, trovate del tempo per riordinare la cucina e preparare i piatti e gli utensili di cui avrete bisogno. Infine perché non offrire tutte queste cose da fare al Signore, dicendo una preghiera?

Distribuzione dei ruoli

Prima dell’arrivo degli ospiti, date un compito ad ogni membro della famiglia. Per esempio, chiedete a vostro marito di occuparsi del pane, del vino e dei succhi di frutta; ai vostri figli chiedete di proporre l’aperitivo agli ospiti. Se gli invitati non sono dei familiari o degli amici cari, spiegate a tutti quali sono le gaffe da evitare.

Un’accoglienza calorosa

Quando suoneranno il campanello, i vostri ospiti si aspetteranno di trovare dei padroni di casa disponibili e rilassati. Per questo è necessario prevedere come vestirsi in anticipo: è un piccolo dettaglio ma che vi permetterà di evitare delle tensioni dell’ultimo minuto.

Inoltre, le presentazioni sono sempre un po’ formali, ma sono essenziali. Quando parlate di una persona, sottolineate immediatamente un punto in comune con i vostri ospiti (“Tale persona, i cui figli frequentano la stessa scuola dei vostri…”). Sappiate inoltre che è inutile far notare ai ritardatari che li aspettavate… Se sono in ritardo, hanno probabilmente già litigato in macchina!

Puntate sull’aperitivo

Non è essenziale proporre l’intera gamma di alcoolici e bevande che avete in casa. Una sola bevanda alcolica, come la sangria o lo spritz, un succo di frutta e dell’acqua faranno piacere a tutti. Inoltre proponete dei deliziosi stuzzichini come delle olive condite, dei crostini con paté di carciofi, dei fiori di zucca e delle pizzette rotonde che soddisferanno tutti i palati.

Prevedete tutto, anche gli argomenti di conversazione

Con degli ospiti che conoscete poco, meglio prevedere gli argomenti di cui parlerete. Non è necessario prepararsi degli appunti, ma per esempio potete aggiornarvi sugli ultimi argomenti di attualità.

Consigli per evitare di avere degli ospiti a casa fino all’alba

Se state organizzando una cena, rimanete a tavola: le sedie sono sempre meno comode dei divani e delle poltrone.

L’ultimo sforzo

SOAKING DISHES
Shutterstock

Quando gli ospiti saranno partiti, cercate di sparecchiare e di riordinare il più rapidamente possibile, infatti non c’è niente di più demoralizzante di una sala da pranzo e una cucina in disordine. Inoltre se le tovaglie e i tovaglioli sono macchiati, metteteli subito in una bacinella d’acqua fredda, li pulirete senza difficoltà.

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
cucina
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
DISNEY, CARTOONS
Annalisa Teggi
Arriva il bollino rosso per Dumbo, gli Aristo...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
Domitille Farret d'Astiès
10 perle spirituali di Carlo Acutis
EUCHARIST
Philip Kosloski
Questa Ostia eucaristica è stata filmata ment...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più