Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Sterilità: quali sono le altre fecondità della coppia?

Couple
© Monkey Business Images
Condividi

Quando i coniugi non riescono ad avere un figlio, spesso si domandano perché il Signore li abbia uniti. E se la fecondità non si riducesse solo al generare figli? 

di padre Alain Bandelier

I coniugi che non riescono a concepire un figlio si chiedono spesso: per che scopo? Per quale frutto? Alla fine qual è il senso del nostro amore?

Questo ci invita a meditare sulla fecondità e sulle varie fecondità del matrimonio. Gesù Cristo ci ha insegnato una fecondità misteriosa, vertiginosa: la fecondità della Croce, della sofferenza (Mc 8,24). La sterilità non è una disgrazia assoluta. Infatti, non impedisce né di vivere, né di amare. Tuttavia, per gli sposi, nulla può sostituire un figlio che il loro amore fa nascere e che li fa nascere come genitori. Ecco perché c’è poco che possa consolare nella prova della sterilità e c’è ancora meno che possa venire a compensare il dolore. Una coppia può provare allora un vuoto enorme. Il rischio è quello di sprofondare in esso o di sfuggire in esso. Un rischio ancor più sottile sarebbe quello di lasciare questo vuoto nella vita diventare un vuoto nel cuore.

La prova può rivelare delle ricchezze del cuore inaspettate

Tuttavia, un cuore ferito, povero e in attesa può essere un cuore ancora più vivo, aperto e appassionato. Non dobbiamo negare la prova che certamente, in un primo momento, può scoraggiare, ma che può diventare anche una sfida e che può rivelare delle ricchezze del cuore inaspettate. Da un punto di vista ancor più profondo, la prova può lasciar passare attraverso i nostri cuori la debolezza e la follia della croce (1 Cor 1, 22-25), e quindi qualcosa del cuore di Dio.

A questo proposito, le coppie ferite nella loro fecondità hanno forse una missione particolare da compiere. In questo nostro tempo in cui l’amore e la vita sono esposti a così tanti attacchi, non partecipano infatti in segreto, dolorosamente, alla gestazione di una civiltà dell’amore e di una cultura della vita?

Questa profonda meditazione non deve cancellarne un’altra. Non dobbiamo ridurre la fecondità della coppia solamente alla procreazione. Infatti, quest’ultima richiede un lavoro d’educazione che è un aspetto essenziale della paternità e della maternità. Un uomo e una donna senza figli della loro carne possono essere comunque dei veri educatori e contribuire così a “generare” figli nella vita personale, sociale e spirituale. Questo è evidente nel caso dell’adozione, ma è vero anche nelle situazioni meno ufficiali e permanenti. Infatti, i giovani possono incontrare sul loro cammino molti adulti che non sono i loro genitori di sangue, ma che li aiutano a “nascere” e “crescere”. Socrate chiamava quest’arte “la maieutica”.

Leggi anche: Mireille e la sterilità: da mamma di nessuno a madre di migliaia di ragazzi di strada!

Le tre fecondità della coppia

Più semplicemente, non dimentichiamoci che un vero dono d’amore è sempre un dono di vita. A maggior ragione, quando è consacrato nel sacramento del matrimonio. Al di là dei bambini, ci sono tre fecondità da vivere sempre.

La prima fecondità degli sposi consiste nel generarsi mutualmente. Dire “ti amo” significa avere fiducia nell’altro e sperare in lui. In una visione cristiana significa aiutare l’altro a diventare il santo che Dio desidera.

La seconda fecondità consiste nel formare il focolare. Nel susseguirsi dei giorni, gli sposi devono creare la loro coppia, questa realtà inedita e viva, che è molto di più che la semplice somma di due persone.

Infine, la terza fecondità consiste nell’irradiare nel mondo la loro missione. Consiste in qualcosa di più che nell’avere degli impegni. Consiste nel trasmettere questo amore di Gesù nel mondo.

Tutto ciò fa parte del sacramento del matrimonio e per la grazia del vostro amore, la terra non sarà mai più come prima…

Leggi anche: Come si fa a ringraziare Dio per la propria sterilità? La storia di Michela e Christian

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni