Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 03 Marzo |
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

I vescovi italiani tra i terremotati di Siria: già donati 12 milioni

SIBLINGS

Image tweeted by Mohamad Safa

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 23/02/23

La Conferenza Episcopale Italiana ha comunicato che dal 27 febbraio al 5 marzo il Segretario Generale, l’Arcivescovo Giuseppe Baturi sarà in visita

Vescovi italiani in missione per dare aiuto ai terremotati della Siria: la Conferenza Episcopale Italiana ha comunicato che dal 27 febbraio al 5 marzo il Segretario Generale, l’Arcivescovo Giuseppe Baturi, accompagnato da don Leonardo Di Mauro, responsabile del Servizio per gli interventi caritativi a favore dei Paesi del Terzo Mondo, si recherà in Siria.

8xmille in Siria

Due gli obiettivi del viaggio: ribadire la solidarietà della Chiesa in Italia alla popolazione e per comprendere come aumentare l’efficacia degli aiuti offerti attraverso i progetti finanziati con i fondi dell’8xmille presenti sul territorio.

Monsignor Baturi si recherà a Damasco e ad Aleppo. Dal 2013 ad oggi la CEI ha destinato alla Siria oltre 12 milioni di euro di aiuti per il terremoto in Siria (Aci Stampa, 22 febbraio).

Woman-TURKEY - SYRIA - QUAKE-AFP

Ospedali aperti

Tra gli interventi della CEI, “Ospedali aperti”, gestito dalla Fondazione Avsi, per il sostegno sanitario ad Aleppo e il programma di formazione e inserimento lavorativo, nella stessa città, promosso dall’associazione Pro Terra Sancta che, dal sisma, distribuisce pasti caldi a centri di accoglienza e conventi. In Siria, inoltre, ma anche in Libano e Giordania, dal 2014, opera Caritas italiana in prima linea nell’assistenza ai profughi del conflitto.

Saint Luis

Oltre ad Aleppo – dove è prevista una tappa all’ospedale Saint Luis, costruito con i finanziamenti dell’8xmille –, il segretario della Cei si recherà a Damasco. «Da questa terra non mancherà il nostro ricordo e la nostra prossimità all’altro territorio, quello turco, in sofferenza per le morti e i danni causati dal recente sisma», ha detto monsignor Baturi.

Morti e feriti del terremoto in Siria

L’ultimo bilancio, diffuso oggi dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), ha oltrepassato i 47mila morti, i feriti sono 125mila. La gran parte delle vittime – oltre 42mila – è stata registrata in Turchia, ma in Siria i dati sono sottostimati per la poca trasparenza del regime. Secondo l’Oms, inoltre, nel Paese, sono 9 milioni i colpiti. Alla perdita di vite, si sommano gli enormi danni alle infrastrutture vitali, a cominciare da quelle sanitarie. Quindici ospedali turchi e sette siriani sono stati danneggiati, quasi tutti nel nord-ovest già devastato dal conflitto (Avvenire, 22 febbraio).

Tags:
aiutosiriaterremoto
Top 10
See More