Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 22 Febbraio |
Aleteia logo
Arte e Viaggi
separateurCreated with Sketch.

La Madonna dei Sette Dolori, che è apparsa su una pietra

WEB3-VIRGEN-DE-LOS-SIETE-DOLORES-PESCARA-ITALY-01-@settedolori.pescara.jpg

@settedolori.pescara.jpg

Maria Paola Daud - pubblicato il 12/02/23

È accaduto a Pescara, di cui è la patrona

Questo fatto straordinario è avvenuto alla fine del XVI secolo o all’inizio del XVII nella località di Colli (Pescara), dove c’era un folto bosco di lecci.

I contadini vi andavano a pascolare le loro greggi, e un giorno, attirati da una luce tra gli arbusti, trovarono tra i rami una lastra di pietra.

Sulla pietra, come per incanto, apparve a poco a poco un’immagine dipinta. Non apparve colore dopo colore come con le opere degli artisti, ma tutta in una volta.

L’immagine ritraeva la scena della deposizione dalla croce, con la Vergine che teneva sulle ginocchia il corpo senza vita di suo Figlio Gesù, con la peculiarità che il cuore della Vergine era trafitto da sette spade.

I pastori, vedendo che si trattava di un evento straordinario, decisero di portare l’immagine in una modesta cappella vicina.

La mattina dopo, però, avvenne un altro fatto straordinario. Varie persone accorsero sul luogo dell’apparizione per capire cosa fosse successo, e l’immagine era nuovamente lì, nella stessa posizione del giorno precedente.

Si credette che qualcuno l’avesse riportata tra gli arbusti e che si trattasse di uno scherzo, e quindi venne riportata nella cappella.

Per lo stupore generale, lo stesso fatto prodigioso si ripeté il giorno successivo.

L’immagine venne nuovamente trasportata nella cappella, e stavolta ci si assicurò che porte e finestre fossero ben chiuse e si incaricarono alcune persone di vegliare tutta la notte.

Fu tutto inutile, perché il giorno dopo l’immagine venne ritrovata nello stesso luogo in cui era apparsa.

Il popolo comprese che era evidente che la Vergine non voleva muoversi da quel luogo, e le costruì una piccola cappella.

In seguito venne progettato e costruito un nuovo santuario, inserendovi all’interno la cappella.

Il santuario attuale è stato consacrato ufficialmente il 30 maggio 1757 dal vescovo di Penne e

Atri, monsignor Gennaro Fezzelli.

Il miracolo dell’acqua

Il 12 maggio 1893, un evento ha aiutato ad aumentare la devozione nei confronti della Madonna dei Sette Dolori.

C’era una forte siccità, che provocava grandi perdite agricole. I fedeli decisero di invocare un miracolo della Madonna portando l’immagine prodigiosa in processione per alcuni giorni.

Il 12 maggio, mentre si dirigevano verso il mare, piovve tanto che fu possibile salvare i raccolti.

Ogni anno, in memoria dell’acqua benefica ottenuta per intercessione della Vergine, quel giorno è dedicato al ringraziamento.

Il 3 dicembre 1952, Papa Pio XII ha proclamato la Madonna dei Sette Dolori patrona della diocesi di Penne-Pescara.

Fonte: settedolori.pe.it

Tags:
patronovergine maria
Top 10
See More