Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 25 Febbraio |
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

Digital life: Ami scrivere? Diventa Blogger, Copywriter o Web Content Writer

Bambino scrive sul suo tablet

annann_9

Umberto Macchi - pubblicato il 03/02/23

Vostro/a figlio/a ama scrivere? Allora proponetegli di monetizzare la sua passione e intraprendere la formazione che lo porterà a scrivere sul web diventando blogger, copywriter o web content writer.

Tra i molteplici lavori creativi che il web ci ha regalato negli ultimi anni, ne troviamo tre che spesso vengono confusi poiché, occupandosi tutti di scrittura sul web, sembrano simili, anche se non lo sono poi così tanto: il blogger, il copywriter e il web content writer. Vediamo in cosa si distinguono.

Blogger

Un blogger è qualsiasi utente Internet che si occupa di aggiornare, pubblicando con una certa periodicità contenuti testuali o multimediali come video o podcast, un blog, cioè una particolare forma di sito web tematico. Molti blogger hanno accumulato notevoli successi in settori specifici. Per esempio, ci sono blog molto influenti su sviluppo personale, moda, cibo, finanza, salute, educazione dei bambini, musica e molto altro. Per diventare blogger non serve una formazione umanistica e nemmeno una laurea, ma bisogna avere un’ottima padronanza della lingua per creare contenuti di qualità. Conoscere bene le regole della comunicazione digitale, dei social network e del marketing è poi requisito basilare per costruire una strategia sui contenuti. Se poi sceglie di usare il video, il blogger dovrà acquisire competenze da videomaker, di storytelling, editing eccetera. Il professionista del blog deve scrivere per comunicare, e pubblicare per creare confronto con gli utenti che lo seguono, ecco perché si può dire che la professione generica di blogger “include” in un certo modo anche quelle di web content writer e copywriter.

Web Content Writer

Principalmente si occupa di produrre contenuti e generare un dibattito attivo, partecipazione critica e scambio di informazioni attraverso tutti i canali di comunicazione disponibili. All’interno di questo nuovo profilo rientrano diverse figure in base al contesto nel quale si svolge l’attività, come blogger, copywriter e web editor. Un bravo content writer è capace di selezionare abilmente le fonti di informazioni da rielaborare e interagisce costantemente in tempo reale con il proprio pubblico. Le sue capacità principali sono legate alla scrittura e alla rielaborazione dei testi che attirino l’attenzione del lettore, sollecitandolo alla lettura dei suoi contenuti. In breve: informa, educa,

intrattiene e istruisce i lettori. Deve attirare l’attenzione del pubblico, e se lavora per un brand in particolare, mettere in collegamento il brand con il target di destinazione aprendo la strada a un eventuale acquisto. Le vendite, infatti, sono un risultato indiretto della sua produzione di contenuti di valore. La fiducia dell’utente che cerca di conquistare è un fattore determinante per le decisioni di acquisto in qualsiasi settore. Il content writer non scrive direttamente per vendere, ma ha il compito di aiutare il pubblico a comprendere il marchio, focalizzandosi su quello che gli utenti desiderano. Deve saper “raccontare bene” il brand per cui scrive, deve saper esporre informazioni utili dando la possibilità al consumatore di avvicinarsi a quello che potrebbe essere l’oggetto dei suoi desideri. Il content writer scrive testi per:

Articoli

Post del blog

Articoli di giornale e riviste

Comunicati stampa

Newsletter via e-mail

E-book

Libri

Podcast

Sceneggiature per film e televisione

Copywriter

Il copywriter si rivolge verso un obiettivo pubblicitario o di marketing, vende un’idea, vende un marchio (i suoi prodotti o servizi) al pubblico di destinazione per cui quel marchio si propone. Il copy, di solito, è colui che, attraverso un uso specifico della lingua, riesce a persuadere il target affinché compri, conosca, segua un prodotto o un brand specifico: in breve, deve saper vendere.

Il copywriter deve essere in grado non solo di attirare l’attenzione ma anche di far agire le persone, cercando di creare un “senso di urgenza”, un bisogno che il pubblico vuole soddisfare al più presto. Ad esempio, vorrà che i lettori scarichino qualcosa, si iscrivano a una newsletter o acquistino un prodotto. Per vincere il clic o la vendita, il copy deve saper rispondere, grazie al suo messaggio pubblicitario, alla domanda: “Perché ho proprio bisogno di questo ora?”, se ci riesce, ha conquistato un cliente.

Si presume che il copywriter sia un mago del linguaggio SEO e abilissimo nello scegliere gli argomenti in base ai termini di ricerca in linea con gli obiettivi di business del brand. Scrive servendosi di parole chiave che saranno di norma incluse nel titolo della pagina, nella prima intestazione, nei sottotitoli e in tutto il testo, e utilizza una terminologia specifica nelle procedure di scrittura che sarà indirizzata all’ottimizzazione sui motori di ricerca. Deve proporre titoli

accattivanti, utilizzare un linguaggio chiaro e creare fiducia nei confronti del brand: deve, in breve, ispirare l’utente e stimolare la sua immaginazione. Giudicare se un copywriter ha realizzato un buon annuncio non è molto difficile: percentuali di clic e visualizzazioni potranno essere un buon metro di giudizio. Il copywriter scrive testi per:

Annunci, online e offline

Slogan e pubblicità

Contenuti della pagina web

Campagne e-mail e pubblicitarie

Sceneggiature pubblicitarie e promozionali per spot televisivi o radiofonici

Sceneggiature video

Cataloghi

Cartelloni

Cartoline

Lettere di vendita

Testi jingle

Social media

Tags:
genitori e figlilavoro
Top 10
See More