Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 27 Gennaio |
Sant'Angela Merici
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Cosa impedisce di ascoltare Dio?

MUSICA TRAP

Yuliia Lypai | Shutterstock

Claudio De Castro - pubblicato il 10/01/23

La grande risposta biblica: ci impediscono di ascoltare Dio e vedere i frutti della Sua Parola tre grandi rumori

“Il Signore venne, si fermò accanto a lui e chiamò come le altre volte: «Samuele, Samuele!» E Samuele rispose: «Parla, poiché il tuo servo ascolta»”.

1 Samuele 3, 10

Dio chiama sempre, ma Lo ascoltiamo poco. Adoro sapere che è nostro Padre e che si preoccupa del nostro benessere.

Ci avete fatto caso? Il frastuono del mondo è sempre più assordante.

«Vedere» Dio

Per questo mi piace molto andare in un parco vicino a casa mia con mia moglie Vida e godermi la natura, il canto degli uccelli. Tutto mi ricorda Dio. È come ci dicono le Sacre Scritture:

“Le sue qualità invisibili, la sua eterna potenza e divinità, si vedono chiaramente fin dalla creazione del mondo, essendo percepite per mezzo delle opere sue”.

Romani 1, 20

Spesso passeggiamo, e camminando recitiamo il Rosario. Vedo la Sua firma e la Sua presenza nel creato, e mi dico sorpreso:

“Hai creato tutto perché potessimo contemplare la bellezza, la Tua maestà, e sperimentare il Tuo amore”.

La semplicità di Benedetto XVI

Oggi tutti parlano del Papa emerito Benedetto XVI. Era un erudito, un uomo di grande saggezza, semplice, umile, che dava grande importanza al silenzio.

Pensavo di non poter leggere gli scritti di Benedetto XVI, che fossero troppo elevati, finché un giorno mi sono imbattuto in un suo pensiero: “Essere santi è essere amici di Dio”. E mi sono reso conto che la sua profondità stava nella semplicità.

Il 7 marzo 2012, nell’udienza generale, ha detto:

C’è però un’importante relazione del silenzio con la preghiera. Non c’è, infatti, solo il nostro silenzio per disporci all’ascolto della Parola di Dio; spesso, nella nostra preghiera, ci troviamo di fronte al silenzio di Dio, proviamo quasi un senso di abbandono, ci sembra che Dio non ascolti e non risponda.

Ma questo silenzio di Dio, come è avvenuto anche per Gesù, non segna la sua assenza. Il cristiano sa bene che il Signore è presente e ascolta, anche nel buio del dolore, del rifiuto e della solitudine.

Gesù rassicura i discepoli e ciascuno di noi che Dio conosce bene le nostre necessità in qualunque momento della nostra vita. Egli insegna ai discepoli: «Pregando, non sprecate parole come i pagani: essi credono di venire ascoltati a forza di parole. Non siate dunque come loro, perché il Padre vostro sa di quali cose avete bisogno prima ancora che gliele chiediate» (Mt 6,7-8)”.

11 cose che ci impediscono di ascoltare Dio

Ho fatto una piccola indagine sul mio acccount di Twitter. Ho chiesto cosa ci impedisce di ascoltare Dio. Condivido con voi alcune delle risposte migliori:

  • Il frastuono del mondo.
  • L’avidità.
  • Il peccato che ci allontana dalla presenza di Dio.
  • La ricerca del piacere.
  • I beni terreni posseduti.
  • Il non sapere che siamo figli di Dio.
  • Non aprire il cuore a Dio.
  • Non leggere le Sacre Scritture.
  • Il benessere personale per com’è inteso dal mondo, non da Dio.
  • La superbia.
  • La mancanza di umiltà.

La risposta è nella Bibbia

Da quando ho iniziato a leggere la Bibbia, raccomando a chiunque possa di leggerla. Noi cattolici dobbiamo iniziare a leggere la Bibbia. In essa Dio ci parla. Scopro grandi meraviglie, c’è una vera ricchezza da scoprire nelle Sacre Scritture.

Ora potreste chiedermi: “La Bibbia menziona questa situazione?” Cercate una Bibbia, ne avete sicuramente una in casa. Apritela a Luca 8:

“… quando ascoltano la parola, la ricevono con gioia; ma costoro non hanno radice, credono per un certo tempo ma, quando viene la prova, si tirano indietro. Quello che è caduto tra le spine sono coloro che ascoltano, ma se ne vanno e restano soffocati dalle preoccupazioni, dalle ricchezze e dai piaceri della vita, e non arrivano a maturità”.

Ecco la risposta biblica. Ci impediscono di ascoltare Dio e vedere i frutti della Sua Parola:

  1. Le preoccupazioni.
  2. I piaceri della vita.
  3. Le ricchezze.

Ora lo sapete. Evitate i rumori superflui, scandalosi, le preoccupazioni che vi attanagliano, vi confondono e non vi permettono di ascoltare Dio. Pregate, e fatelo con fede, serenità, umiltà e allegria, come se aveste già ricevuto quello che chiedete.

Che ne pensate? Cosa ci impedisce di ascoltare? Se vi va potete scriverci: editorial_it@aleteia.org

Tags:
ascoltareascoltodio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni