Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 27 Gennaio |
Sant'Angela Merici
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Papa: “Benedetto, fedele amico dello Sposo, che la tua gioia sia perfetta” (FOTO e VIDEO)

Funeral mass of Pope Emeritus Benedict XVI

Antoine Mekary | ALETEIA

Giovanni Marcotullio - pubblicato il 05/01/23

Francesco consegna «alle mani del Padre» Benedetto, «fedele amico dello Sposo». Un’omelia concisa e intima, fatta girare perlopiù sui “testi inediti” del formulario delle letture.

Breve e meditativa, confidenziale e amicale è risuonata l’omelia di papa Francesco in una Piazza San Pietro in cui il rigore della nebbia invernale veniva stemperata da un sole finalmente invitto. 

Soprattutto, è stata un’omelia tutta imperniata su spunti provenienti dalle “parti inedite” delle letture proclamate: la chiave ermeneutica è stata enunciata in apertura, Francesco l’ha scelta nel versetto del salmo citato da Gesù morente – «Padre, “nelle tue mani affido il mio spirito”» (Lc 23,46). 

E non sul Padre né sullo Spirito, ma sulle mani si è sviluppata la riflessione del primo Papa che nella storia ha celebrato il funerale del proprio predecessore, morto da “Papa Emerito” durante il proprio regno (e in Vaticano, perfino). «Guardate le mie mani», dirà il Risorto a Tommaso e agli altri, destinati a diventare «testimoni della risurrezione» e «della sua gloria». 

Le mani di Cristo, mani d’uomo e di Dio al contempo, sono le mani del Vasaio stesso della prima lettura (altro inedito nelle messe esequiali), le mani che plasmano l’uomo dalla terra e che di ogni uomo fanno un vas electionis

Le mani che hanno plasmato l’uomo sono pure le stesse che a tutti gli uomini della storia consegnano la carne del Dio umanato («prendete e mangiate – ha ricordato Francesco –: questo è il mio corpo»), ed è a similitudine di quelle mani che i sacerdoti cristiani di ogni tempo offrono agli uomini «il nutrimento della verità di Dio». E qui è stato chiaro che l’omelia declinava l’esegesi sui tratti di Benedetto XVI. Difatti Francesco ha così cucito: «Affidiamo il nostro fratello alle mani del Padre». 

La citazione di Gregorio Magno, dalla Regula pastoralis, è risuonata come una condivisione “da papa a papa” che si faceva eco delle raccomandazione di un altro papa (uno dei primi “magni” della storia) a tutti i vescovi del mondo. 

E come in una ballata provenzale, la chiusa è arrivata improvvisa e breve, avulsa dal contesto ma rinviante alla lezione dell’amato sant’Agostino:

Benedetto, fedele amico dello Sposo, che la tua gioia sia perfetta nell’udire definitivamente e per sempre la sua voce.

(FOTOGALLERY) I fedeli alle esequie di Benedetto XVI

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni