Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 04 Febbraio |
San Giuseppe da Leonessa
Aleteia logo
Cultura
separateurCreated with Sketch.

Con don Davide Banzato a scoprire i luoghi della fede nel mondo (VIDEO)

DON DAVIDE BANZATO

Photo by Nicola Allegri

Lucandrea Massaro - pubblicato il 28/12/22

Torna "I viaggi del cuore" condotto da don Davide Banzato, ogni domenica mattina alle 08.50 su Canale5 dall’8 gennaio 2023. Le puntate andranno in onda anche nel canale internazionale Mediaset Italia.

Riparte da domenica 8 gennaio 2023 i viaggi internazionali che faranno da meta per la nuova stagione del programma Mediaset dedicato ai luoghi della fede: “I viaggi del cuore“. Di nuovo a scriverne parte dei testi, ma soprattutto a condurlo, don Davide Banzato della Comunità Nuovi Orizzonti.

Anche in questa edizione l’ambizione è quella di far vivere vere e proprie esperienze indimenticabili, visitando città e territori ricchi di natura, storia, arte, bellezza e cultura, ripercorrendo i passi di alcuni grandi santi che hanno segnato la storia dell’umanità.

Si parte dall’Africa

Ex Africa semper aliquid novi“, ovvero “dall’Africa vengono sempre cose nuove” diceva Plinio il Vecchio, scrittore romano del I secolo, devono averlo pensato anche nella redazione del programma condotto da don Davide Banzato, che ha scelto come prima tappa il Kenya e come “guida” e testimonial l’ex atleta Fiona May che collabora dal 2019 con le Missioni don Bosco dei Salesiani nel mondo e che accompagnerà la troupe a vedere cosa fanno i missionari in questo splendido paese dove però il 15% della popolazione vive con meno di due dollari al giorno.

Per tornare a casa si passa dall’Anatolia, cioè la Turchia

La seconda tappa de “I viaggi del cuore” sarà in Turchia, crocevia tra Oriente e Occidente, simbolicamente rappresentata dallo stretto del Bosforo che divide l’Europa con l’Asia. La troupe partirà da Istanbul, una città moderna con un’identità unica: il suo passato coesiste insieme alla sua esuberanza giovanile. La Turchia viene definita la Terra Santa della Chiesa. Come raccontano gli Atti degli Apostoli il Vangelo che Gesù aveva annunciato in Terra di Israele arriva grazie a giudeo cristiani provenienti da Gerusalemme nell’attuale Turchia.

Sarà quindi una grande emozione viaggiare nella terra dove è nato San Paolo e dove – secondo la tradizione – hanno vissuto Giovanni e la Madonna, dove il nuovo Testamento è stato scritto e dove tanti Padri della Chiesa hanno contribuito a definirne il pensiero teologico e spirituale. Sarà un viaggio nella cultura e nella storia della Turchia, realtà interreligiosa e multietnica in cui lasciarsi incantare dalla bellezza straordinaria di una città senza tempo e allo stesso tempo moderna e unica, come Istanbul. Un viaggio che avrà tante sorprese, perché da questo fulcro unico, con i suoi tesori immensi, si andranno a scoprire altre mete del Paese che hanno tanto da raccontare e trasmettere.

Roma, centro del cattolicesimo

La terza tappa de “I viaggi del cuore” sarà in un luogo unico al Mondo: la Basilica di san Pietro in Vaticano, meta ogni anno di milioni di visitatori e pellegrini. Il programma riporterà i telespettatori indietro nel tempo di oltre duemila anni per raccontare il martirio dell’Apostolo Pietro ripercorrendo tutta la sua storia, ma anche quella della costruzione attuale di Piazza San Pietro e della Basilica, per le quali sono stati necessari 22 papi e tantissimi architetti, tra cui grandi maestri come Bramante, Raffaello, Michelangelo e Bernini. Si andrà alla scoperta della doppia valenza della Basilica, come capolavoro di arte ma soprattutto luogo di fede e di preghiera.

Solo per “I viaggi del cuoresono stati resi accessibili luoghi che pochi possono visitare, ovvero solo Capi di Stato o ricercatori con permessi speciali, visionando documenti unici, che portano la firma dei grandi maestri che hanno reso San Pietro ciò che oggi contempliamo.

Il cuore d’Italia

Una speciale tappa ad Assisi farà ripercorrere agli spettatori la storia di san Francesco in modo inedito, seguendone i passi e ascoltando testimonianze di vita, immergendoci nella bellezza di una città che attira a sé tutto il Mondo e persone di ogni età, cultura e religione. Tra i tanti ospiti, una speciale guida sarà Fra Giulio Cesareo, Direttore Ufficio Comunicazione Sacro Convento di San Francesco in Assisi. Assisi sarà contemplata nella sua interezza, toccando tanti luoghi ticchi di storia e arte, con un ingresso speciale ed unico, permesso solo alla troupe del programma e ai suoi telespettatori, legato al luogo in cui san Francesco ha composto il Cantico delle creature e al suo testo nella forma più antica ed originale. Una sorpresa che anche in questa puntata è accessibile – come per altri luoghi in questa e nelle altre puntate – si è ottenuto un permesso speciale per i telespettatori di Canale5.

Sempre più a Nord

Anche a Padova si potrà vivere un viaggio che darà la sensazione di scoprire questa città per la prima volta in assoluto, iniziando da tesori che non tutti conoscono. Padova è una città ricca di sorprese. Continuando a seguire la storia francescana, partendo dalla Basilica di Sant’Antonio di Padova, la puntata racconterà in modo inedito la storia disant’Antonio, ma si andrà anche alla scoperta di luoghi unici come Prato della Valle, una delle piazze più grandi d’Europa. Una tappa importante sarà la Cappella degli Scrovegni, il massimo capolavoro ad affresco dell’artista Giotto. Testimonia la profonda rivoluzione che il pittore toscano portò nell’arte occidentale. Ma Padova custodisce più di un tesoro, come l’Orto Botanico, il più antico orto scientifico universitario del mondo ad aver mantenuto la sede originaria, con una grande spazio nuovo, dove trovano spazio oltre 6.000 esemplari, con 3.500 specie botaniche. Un altro luogo da non perdere è il Duomo dedicato a Santa Maria Assunta, costruito dove sorgeva un’antica cattedrale paleocristiana. Nel Battistero annesso, un ciclo pittorico rappresenta il Paradiso.

Il viaggio a Padova darà l’occasione a “I viaggi del cuore” di raccontare anche la storia di Padre Placido Cortese che durante il periodo nazifascista, ha lottato per organizzare la fuga di centinaia di persone, tra ebrei, perseguitati e militari alleati. Un frate martire, a cui è stato attribuito il titolo di Venerabile.

Tags:
don davide banzato
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni