Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 04 Febbraio |
San Biagio
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Perché Dio permette che un innocente soffra?

Close up image of teardrop rolls down the boys cheek his eyes are closed he is upset and crying Sad unhappy emotions of child

Anna Sadovskaia | Shutterstock

don Luigi Maria Epicoco - pubblicato il 27/12/22

Se il dolore innocente sembra prevalere, il Vangelo di oggi ci dice che non può mai vincere fino in fondo.

Vangelo di mercoledì 28 dicembre (Ss Innocenti Martiri)

Essi erano appena partiti, quando un angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe e gli disse: «Alzati, prendi con te il bambino e sua madre e fuggi in Egitto, e resta là finché non ti avvertirò, perché Erode sta cercando il bambino per ucciderlo».
Giuseppe, destatosi, prese con sé il bambino e sua madre nella notte e fuggì in Egitto, dove rimase fino alla morte di Erode, perché si adempisse ciò che era stato detto dal Signore per mezzo del profeta:
Dall’Egitto ho chiamato il mio figlio.
Erode, accortosi che i Magi si erano presi gioco di lui, s’infuriò e mandò ad uccidere tutti i bambini di Betlemme e del suo territorio dai due anni in giù, corrispondenti al tempo su cui era stato informato dai Magi. Allora si adempì quel che era stato detto per mezzo del profeta Geremia:
Un grido è stato udito in Rama,
un pianto e un lamento grande;
Rachele piange i suoi figli
e non vuole essere consolata, perché non sono più
. (Matteo 2,13-18)

Il dolore innocente è forse l’argomento che grida di più contro Dio. Perché Dio permette il male? Perché permette che un innocente soffra?

Sarebbe davvero sbagliato da parte nostra avere la presunzione di poter rispondere a una domanda che attraversa il cuore di tutta la storia ed è gridata al cielo più volte anche nei racconti biblici.

Ma dire che la risposta è un Mistero non significa che il Signore ci lascia al buio. Nel racconto del Vangelo di oggi in cui viene descritta proprio la dinamica del martirio dei bambini di Betlemme, Erode sembra poter spadroneggiare senza che nessuno lo fermi.

Dio sembra assente, ma sappiamo che agisce nel cuore di Giuseppe per poter salvare Gesù:

un angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe e gli disse:  «Alzati, prendi con te il bambino e sua madre e fuggi in Egitto, e resta là finché non ti avvertirò, perché Erode sta cercando il bambino per ucciderlo».

È un errore leggere questo Vangelo pensando che Dio salva Gesù a scapito di questi bambini. Salvare Gesù significa salvare l’essenziale, il senso, il motivo per cui il male non avrà mai l’ultima parola.

Salvare Gesù significa dire che Dio lascia sempre viva una speranza, una luce, una strada che ci tira fuori da certe cose. Se il dolore innocente sembra prevalere, il Vangelo ci dice, che non può mai vincere fino in fondo.

Ecco perché persino la morte di questi bambini è attraversata da una speranza, da un significato, da una luce che certamente però non giustifica Erode, ma non lascia che vinca fino in fondo. 

Tags:
dalvangelodioggidolore innocentedon luigi maria epicocosanti innocentivangelo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni