Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 03 Febbraio |
San Biagio
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Così gli angeli si inchinano alla venuta di Cristo nel mondo

NATIVITY

Arthur Hughes | Public Domain

don Marcello Stanzione - pubblicato il 16/12/22

"Intorno a Cristo si affrettano dunque i suoi Angeli, ministri, servitori, di cui dodici legioni possono intervenire al primo segnale"

Il Verbo si fa carne: e davanti alla sua umanità rivestita della dignità stessa di Dio, gli Angeli s’inchinano. Cristo non è forse il loro Re, avendo autorità su di essi, Re degli Angeli come degli uomini, incaricato di riportare tutta la creazione a suo Padre? In Lui si uniscono le due parti del mondo soprannaturale, l’angelico e l’umano.

“Tu sei mio figlio” 

A quale dei suoi Angeli Dio ha mai detto: Tu sei mio Figlio, oggi ti ho generato? (Eb.1,5;  Sal.2,7). Ed ancora: Io sarò per Lui un Padre ed Egli sarà per me un Figlio (Eb.1,6; Sam.7, 14). E quando introdusse di nuovo nel mondo il Primogenito, Egli disse: Tutti gli Angeli di Dio Lo adorino (Eb.1,6; Sal.96,7). Riunire tutte le cose in Cristo Gesù, quelle che sono nei Cieli e quelle che sono sulla Terra … (Ef.1, 10).

Angeli “servitori” 

Intorno a Cristo si affrettano dunque i suoi Angeli, ministri, servitori, di cui dodici legioni possono intervenire al primo segnale (Dan.7, 10; Mt.4, 11;26, 53).

THE POWERS
Rappresentazioni di angeli appartenenti ad una legione.

L’annuncio a Maria

Gabriele viene ad annunciare a Zaccaria la nascita di Giovanni il Precursore (Lc.1, 11). Poi c’è l’annuncio fatto a Maria, il consenso richiesto da parte di Dio alla futura Madre del Salvatore: scena centrale del dramma della Creazione dove si trovano riuniti tutti i personaggi (Lc.1, 26-38). 

L’inquietudine di Giuseppe 

Oramai gli Angeli sono là, calmano l’inquietudine di Giuseppe o lo avvertono di fuggire in Egitto (Mt.1, 20;2, 13) descrivendo ai pastori il Bambino-Dio coricato in una mangiatoia e dando a tutti la chiave del Mistero dell’Incarnazione: la gloria di Dio e la pace resa agli uomini (Lc.2, 9-15). 

SAINT JOSEPH
San Giuseppe tiene in braccio Gesù.

Il vero Giacobbe

Fin dall’inizio della vita pubblica, essi riappaiono nel Vangelo, circondando il nuovo e vero Giacobbe (Gv.1, 51), servendo Cristo dopo la tentazione (Mt.4, 1-11). Comincia la Passione; nell’ora più tragica, dove Gesù si piega sotto il dolore al punto di sudare il sangue, un Angelo viene a confortarlo… (Lc.22, 43).

La Risurrezione 

Ecco Pasqua, la Risurrezione. Se uno degli angeli atterrisce le guardie e rovescia la pietra del sepolcro, gli altri vestiti d’un bianco gioioso annunciano la Buona Novella a Maddalena ed alle pie donne (Mt.28, 1-7; Gv.20, 11-13); ancora essi dopo l’Ascensione chiusero la missione terrena di Cristo ed inaugurano l’attesa della Chiesa: Uomini di Galilea, perché restate qui a guardare verso il Cielo? Questo Gesù che è stato elevato al Cielo, così ritornerà allo stesso modo che voi l’avete visto andarsene (Atti 1, 11).

L’eredità della salvezza

Servitori di Cristo, sì, dunque suoi collaboratori nell’opera della Redenzione: Pietro liberato (Atti 10, 36), Cornelio istruito (Atti 12, 7-11). E in effetti: Non sono tutti degli Spiriti al servizio di Dio, Inviati come servitori per il bene di quelli che devono ricevere l’eredità della salvezza? (Eb.1, 14).

Angeli ed Eletti

Servitori amanti e zelanti che si rallegrano con il Buon Pastore della pecorella smarrita e  ritrovata (Lc.15, 1-10). La Rivelazione non poteva chiudersi che con una prospettiva sulla consumazione finale dove non sussisteranno più che due città: Angeli ed Eletti da una parte, demoni e dannati dall’altra. Già Cristo aveva fatto dei primi i testimoni e gli esecutori dei suoi giudizi, incaricati di separare il buon grano dalla zizzania, i buoni pesci dai cattivi (Mt.13, 24-30, 36-43, 47-56). 

shutterstock_1346930489.jpg

L’Apocalisse, l’Agnello e gli angeli

In un linguaggio simbolico, l’Apocalisse li descrive uniti agli uomini nella comune ed eterna lode di Cristo e dell’Agnello: Io vidi ed intesi, intorno al trono, intorno agli animali ed ai vegliardi, la voce di una moltitudine di Angeli, ed il loro numero era di miriadi e moltitudine di migliaia. Essi dicevano con voce forte: l’Agnello che è stato immolato è degno di ricevere la potenza, la ricchezza, la forza, la saggezza, l’onore, la gloria e la benedizione (Ap.5, 4-12).

Frammentaria e incompleta 

Da questo rapido scorcio si distacca l’impressione d’una rivelazione abbastanza frammentaria e molto incompleta. Nessuna descrizione dettagliata del mondo angelico, nessun esposto sistematico dei suoi rapporti con Cristo.

Jezus stoi nad brzegiem jeziora obraz olejny

La storia dei rapporti tra Uomo e Dio

La Bibbia, riprendiamo noi, non è un catechismo o un trattato di teologia sistematica ma una storia: la storia dei rapporti dell’uomo con Dio, con l’Uomo-Dio. Essa è omocentrica e non angelocentrica. Essa non tocca i puri Spiriti che nella misura in cui questi intervengono per aiutarci nel nostro viaggio verso il Paradiso. 

Tags:
angeliannunciazionecristo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni