Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 27 Gennaio |
Sant'Angela Merici
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Volete calmarvi? Fate il segno della croce!

modlitwa wieczorna

washington1775 | Shutterstock

José Miguel Carrera - pubblicato il 14/12/22

Il segno della croce è una vera preghiera: fatela e ricordatevi di Chi dimora dentro di voi

Il giorno del nostro Battesimo, il ministro ha detto: “Io ti battezzo nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo”. In quel momento, la Trinità divina ha iniziato ad abitare in noi.

È il nome stesso di Dio che ricordiamo ogni volta che facciamo il segno della croce, ha spiegato Papa Benedetto XVI in un discorso sulla Santissima Trinità.

“Perciò lo facciamo prima della preghiera, affinché esso ci raccolga e ci metta spiritualmente in ordine; concentri in Dio pensieri, cuore e volere; dopo la preghiera, affinché rimanga in noi quello che Dio ci ha donato. Nella tentazione, perché ci irrobustisca. Nel pericolo, perché ci protegga. Nell’atto di benedizione, perché la pienezza della vita divina penetri nell’anima e vi renda feconda e consacri ogni cosa… Esso abbraccia tutto il tuo essere, corpo e anima… tutto vi viene irrobustito, segnato, consacrato nella forza del Cristo, nel nome del Dio uno e Trino”, diceva il teologo Romano Guardini.

“Nel segno della croce e nel nome del Dio vivente è, perciò, contenuto l’annuncio che genera la fede e ispira la preghiera”, ha affermato Benedetto XVI.

Il Papa emerito consigliava poi di far nostra questa preghiera di Sant’Ilario di Poitiers:

“Conserva incontaminata questa fede retta che è in me e, fino al mio ultimo respiro, dammi ugualmente questa voce della mia coscienza, affinché io resti sempre fedele a ciò che ho professato nella mia rigenerazione, quando sono stato battezzato nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo”.

Fate il segno della croce, calmatevi, ordinatevi a livello spirituale e concentrate su Dio i vostri pensieri, il vostro cuore, le sofferenze e le difficoltà che affrontate. E chiedete la protezione della Santissima Trinità per proseguire bene la vostra giornata.

Il segno della croce dev’essere fatto con reverenza, consapevolezza, fede e amore, perché esprime la nostra fede nel mistero della Santissima Trinità, fulcro della vita cristiana, Dio in sé. Dev’essere fatto con la mano destra, portandola dalla fronte alla pancia, e dalla spalla sinistra a quella destra.

Tags:
calmasegno della croce
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni