Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 09 Febbraio |
Beata Anna Katharina Emmerick
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

I dubbi della Chiesa sulle apparizioni a San Damiano Piacentino

Santuario-Madonna-delle-Rose-San-Damiano-Piacentino

Photo By Roberta Pulga

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 12/12/22

La veggente è Rosa Quattrcini. Le apparizioni della Madonna delle Rose e degli angeli sono iniziate nel 1964. Ecco cosa contesta la Curia

Le apparizioni della Madonna delle Rose e degli angeli a San Damiano Picentino non sono mai state riconosciute dalla Chiesa. Eppure, ancora oggi, quel luogo è frequentato da migliaia di pellegrini che credono nella buona fede della veggente Rosa Quattrini (1901-1981).

La prima presunta apparizione

La prima apparizione della Madonna a San Damiano Piacentino, piccola frazione del comune di San Giorgio, in provincia di Piacenza, sarebbe avvenuta venerdì 16 ottobre del 1964. Ne parla Marcello Stanzione nel libro “Gli angeli di Mamma Rosa”, in uscita per le Edizioni Segno

“Vieni, vieni, ti aspetto” 

E’ mezzogiorno. Rosa, una modesta contadina, sposa e madre di famiglia, mentre prega l’Angelus, si sente chiamare: “vieni, vieni, ti aspetto!”. Rosa, arrivata nell’orto, vede una nuvola bianca coprire il susino e tante stelle d’oro e d’argento, e rose di vari colori. Poi un globo rosso scende dal cielo e si pone sul pero vicino e dal globo esce la Madonna vestita di grande luce, sul capo porta una corona fatta come la cupola di San Pietro del Vaticano. Rosa prega. La Santissima Vergine scomparve e, in quel 16 ottobre 1964, il pero fiorì.

Fioriture e strani fenomeni 

Il giorno dopo fiori anche un ramo del susino che sorge accanto al pero; il ramo che Lei aveva sfiorato. Per tre settimane, migliaia di persone poterono ammirare i due alberi in fiore, nonostante le abbondanti piogge autunnali. Inoltre, il pero fiorito era ancora carico di pere (una cesta e mezzo) In seguito, tutti i venerdì, a mezzogiorno, e in ogni giorno delle feste Mariane, la Madre di Dio appare a Mamma Rosa. I Messaggi che si succedono, di settimana in settimana, furono sovente accompagnati da strani fenomeni.

Le presunti apparizioni mariane di San Damiano Piacentino durarono per diversi anni. Rosa Quattrini raggiunse sempre maggiore popolarità.  

I problemi sollevati dalla Curia di Piacenza

In questa vicenda delle presunte apparizioni della Madonna e degli angeli a San Damiano Piacentino, insieme alle luci non mancano le ombre. Infatti vi sono riguardo a tali apparizioni della Madonna molti problemi rilevati a più riprese dalla Curia di Piacenza.

Pochi messaggi “accessibili”

Ci si chiede ad esempio che ne è del corpus completo dei messaggi “ricevuti” dalla presunta veggente Rosa? Dal giugno 1970 fino alla sua morte, nel 1981 sono stati consegnati ma non divulgati. Il vescovatdo di Piacenza non intende intervenire in merito. Ad oggi, non esiste ancora un corpus integrale accessibile. Un’inchiesta sottolinea: “Non sono ancora conosciuti ben undici anni di messaggi ricevuti da Mamma Rosa, morta nel 1981”

L’associazione e i vescovi 

Quelli conosciuti (anni 1964-1979) non sono ancora stati raccolti, ad oggi, in un’edizione completa. ”L’associazione “Ospizio Madonna delle Rose”, attuale responsabile del luogo, per il momento non intende divulgarli. Oggi, alle condanne e alle prime accuse – notifiche di mons. Malchiodi (7 settembre 1965, 15 agosto 1966, 2 febbraio 1968), di mons. Manfredini (1 novembre 1970, 15 ottobre 1976, 20 maggio 1977, 1 maggio 1980), di mons. Mazza (1 settembre 1986).

La nota di monsignor Monari sulle apparizioni

Nel giugno 2005 mons. Luciano Monari pubblica una nota: “La mia recente visita Pastorale alla parrocchia di San Damiano e il prossimo preannunciato raduno straordinario di giovani sul luogo delle note presunte apparizioni mariane m’inducono a prendere nuovamente posizione su questi fatti, che da troppo tempo vanno disturbando la vita spirituale di quella parrocchia e gettano non poco discredito sulla religione e sulla vera pietà cristiana”. 

“Non posso sottrarmi all’obbligo di denunciare e deplorare vivamente la grave disobbedienza di quanti, laici, religiosi e sacerdoti extradiocesani continuano a disattendere il giudizio e le direttive della legittima e competente Autorità ecclesiastica, emanate in comunione con la Sede Apostolica, come ne fa fede, fra le altre, la Lettera della Segreteria di Stato di Sua Santità del 16 maggio 1977, prot. 327.022. Pertanto… (segue elenco delle disposizioni emanate da monsignor Manfredini il 1° maggio 1980 che mons. Monari riconferma)”.

Possibile l’accompagnamento spirituale 

Pur non riconoscendo la soprannaturalità dei fatti, mons. Monari, allora vescovo di Piacenza (in seguito vescovo di Brescia ed emerito di Piacenza dal luglio 2007), ha nominato un sacerdote che ogni giorno celebra la messa in quel paesino che conta poco più di un centinaio di abitanti. Ad alcuni sacerdoti è concesso di animare incontri spirituali sui giovani e le famiglie. E’ concesso inoltre ai sacerdoti pellegrini, extradiocesani o stranieri, muniti del loro celebret, di celebrare la messa nella chiesa di San Damiano, in accodo con il sacerdote incaricato della parrocchia. 

Eliminare le preghiere di Rosa Quattrini

Una tale apertura potrebbe estendersi ulteriormente, secondo la curia di Piacenza, se san Damiano si inserirà nella rinascita voluta dalla Chiesa dopo il Concilio Vaticano II. Si esorta affinché le preghiere sul luogo abbiano un carattere più contemplativo, secondo le istruzioni di Giovanni Paolo II, riportate nella Lettera apostolica Rosarium Virginis Mariae e affinché un certo numero di aggiunte – particolari preghiere di Rosa Quattrini – siano eliminate in uno spirito di maggiore conformità all’ordinanza ecclesiastica del rosario. 

Il “legame” secondo la veggente

Rosa Quattrini in vita ha sempre insistito su questo legame con la Chiesa e si è appellata ad una realizzazione delle opere alla luce dell’insegnamento attuale della Chiesa e della guida – il Papa – che la conduce. Ha spesso ricordato ai suoi interlocutori la visione che ebbe un giorno: la Vergine andò ad onorare suo Figlio nella chiesa di San Damiano. 

Poi si recò al giardino delle apparizioni; alla fine del messaggio, ripartì verso la chiesa per onorare suo Figlio. Rosa Quattrini commentava: “Qui risiede tutto il messaggio di Nostra Signora delle Rose. Maria vuole condurci tutti da suo Figlio, e nella Chiesa, perché Cristo ci purifichi e ci faccia entrare in una crescente intimità con il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo”.

Tags:
apparizioni marianemadonnaveggenti
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Daily prayer
And today we celebrate...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
See More
Newsletter
Get Aleteia delivered to your inbox. Subscribe here.