Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 03 Febbraio |
San Biagio
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

RASSEGNA STAMPA / Archivista vaticano risponde al libro su Pio XII e gli ebrei 

Questo articolo è riservato ai membri di Aleteia Plus
PIUS XII

Public domain

i.Media per Aleteia - pubblicato il 07/12/22

Ogni giorno, Aleteia offre una selezione di articoli scritti dalla stampa internazionale sulla Chiesa e le questioni principali che preoccupano i cattolici nel mondo. Le opinioni e i punti di vista espressi in questi articoli non sono quelli degli editori.

Mercoledì, 7 dicembre 2022

1. Archivista vaticano risponde al libro su Pio XII e gli ebrei 

2. I cattolici in India banditi da una cattedrale dopo gli scontri provocati da una disputa teologica

3. Accordo tra la giunta militare e i gruppi civili in Sudan

4. Il Vaticano vuole riciclare i suoi rifiuti tecnologici

5. La Chiesa italiana pregherà per la pace il 21 dicembre

1Archivista vaticano risponde al libro su Pio XII e gli ebrei

L’archivista vaticano e storico fiammingo Johan Ickx ha criticato aspramente il libro su Papa Pio XII pubblicato quest’anno dall’accademico statunitense David Kertzer. In uno scambio con i giornalisti martedì sera, ha trovato deplorevole l’utilizzo di documenti messi a disposizione dal Vaticano per poi farne un resoconto errato. Il libro di Kertzer, “The Pope at War: The Secret History of Pius XII, Mussolini and Hitler”, getta una luce fortemente critica sulla disponibilità del Vaticano ad aiutare gli ebrei durante la II Guerra Mondiale, affermando che il Vaticano ha aiutato solo gli ebrei battezzati. Sono infatti molti i casi di ebrei non battezzati che si sono salvati grazie all’intervento della Segreteria di Stato vaticana, ha affermato lo storico belga, che ha difeso ancora una volta le azioni di Papa Pio XII, che ha guidato la Chiesa cattolica dal 1939 al 1958. Secondo Ickx, molti discorsi del Papa durante la II Guerra Mondiale potrebbero essere percepiti come troppo cauti, ma devono essere interpretati in modo corretto. Già durante il periodo come Segretario di Stato negli anni Trenta, il cardinale Eugenio Pacelli aveva detto chiaramente che dovevano essere aiutati più ebrei possibile. L’archivista vaticano ha ribadito il suo impegno nei confronti dell’assoluta trasparenza circa i documenti legati alla II Guerra Mondiale, affermando che è importante valutare i documenti con cura e nel contesto idoneo. Piuttosto che tener conto solo dei documenti di un Paese, cosa che potrebbe portare a conclusioni errate, sostiene che sia meglio incrociare le fonti, visto che sono archiviati documenti relativi alla guerra di 30-35 Paesi. Durante il suo pontificato, Papa Benedetto XVI (2005-2013) aveva reso più accessibili alcuni documenti del pontificato di Pio XII, come risultato di nove anni di preparazione degli operatori degli archivi vaticani per aiutare gli storici a consultare questi materiali. Poi, nel 2020, Papa Francesco ha aperto pienamente gli archivi relativi a questo periodo. Tutti i documenti del pontificato di Pio XII dal 1939 al 1948 sono stati da allora digitalizzati e sono accessibili.

Katholisch.de, tedesco.

2I cattolici in India banditi da una cattedrale dopo gli scontri provocati da una disputa teologica

Domenica scorsa, i parrocchiani della cattedrale di St. Mary di Ernakulam, Kerala, in India, hanno celebrato la Messa all’aperto. Alla base di questo c’è una controversia liturgica che agita la comunità siro-malabarese ormai da vari mesi. Questa Chiesa cattolica orientale ha 4,25 milioni di membri, la maggior parte dei quali nel Kerala. Come riferisce il sito cattolico statunitense Crux, la cattedrale è stata chiusa dopo scontri che hanno coinvolto i fedeli contrari alla riforma liturgica unificata del rito siro-malabarese. La riforma prevede che il sacerdote non celebri di fronte ai fedeli, cosa che era la norma fino al 2021. La polizia è dovuta intervenire il 27 novembre, quando all’arcivescovo Mar Andrews Thazhath è stato impedito di entrare nella Chiesa. Nell’arcidiocesi di Ernakulam-Angamaly, più di 300 parrocchie si rifiutano di seguire le direttive di Roma, convalidate anche dal Sinodo della Chiesa siro-malabarese. Gli oppositori chiedono di mantenere la forma preesistente e di non imporre un’uniformità del rito.

Crux, inglese.

3Accordo tra la giunta militare e i gruppi civili in Sudan

Le tensioni politiche in Sudan si stanno allentando. Leader militari e rappresentanti della società civile hanno firmato un accordo quadro ieri nel tentativo di far uscire il Paese dall’impasse. La decisione non ha tuttavia incontrato l’approvazione dei cittadini, che continuano a protestare.

Vatican News, italiano.

4Il Vaticano vuole riciclare i suoi rifiuti tecnologici

La Santa Sede ha firmato un accordo con un’impresa italiana per riciclare i suoi rifiuti elettronici usando una tecnologia che recupera metalli preziosi senza danneggiare l’ambiente e utilizzando poca energia.

Alfa y Omega, spagnolo.

5La Chiesa italiana pregherà per la pace il 21 dicembre

Di fronte alla tomba di San Nicola, venerato sia dai cattolici che dagli ortodossi, il cardinale Matteo Zuppi, presidente dell’episcopato italiano, guiderà una veglia di preghiera il 21 dicembre a Bari. La “terribile escalation” della guerra in Ucraina sarà al centro delle intenzioni di preghiera.

L’Avvenire, italiano.

Il resto dell'articolo è riservato ai membri di Aleteia Plus

Sei già membro? Per favore, fai login qui

Gratis! - Senza alcun impegno
Puoi cancellarti in qualsiasi momento

Scopri tutti i vantaggi

Aucun engagement : vous pouvez résilier à tout moment

1.

Accesso illimitato a tutti i nuovi contenuti di Aleteia Plus

2.

Accesso esclusivo per pubblicare commenti

3.

Pubblicità limitata

4.

Accesso esclusivo alla nostra prestigiosa rassegna stampa internazionale

5.

Accedi al servizio "Lettera dal Vaticano"

6.

Accesso alla nostra rete di centinaia di monasteri che pregheranno per le tue intenzioni

Sostieni i media che promuovono i valori cristiani
Sostieni i media che promuovono i valori cristiani
Tags:
rassegna stampa internazionale
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni