Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 27 Gennaio |
Sant'Angela Merici
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

Prete francese sanzionato per le sue dichiarazioni sull’aborto 

WEB2-PRIEST-BACK-GODONG-FR147624A-e1633947013594.jpg

Pascal Deloche I Godong

Agnès Pinard Legry - pubblicato il 30/11/22

Un prete della diocesi di Saint-Dié (Vosges) è stato sanzionato dalla sua diocesi per aver comparato, nella sua omelia dell’11 novembre, il numero di aborti al numero di morti durante la Prima Guerra Mondiale, nonché per aver fatto esternazioni di natura politica. Nell’articolo i dettagli.

«L’aborto ha fatto nel mondo più morti di quanti ne abbia fatti la Grande Guerra», ha dichiarato p. François Schneider, prete della diocesi di Saint-Dié (Vosges), durante l’omelia durante la messa dell’11 novembre celebrata nel piccolo comune di Bertrimoutier, paesello a una cinquantina di km a est di Epinal. Dichiarazioni per cui è stato sanzionato dalla sua diocesi – a quanto diversi media hanno notificato lunedì 21 ottobre. 

Che cosa è accaduto? Durante la messa dell’11 novembre, laddove la Chiesa pregava per la pace e per i soldati morti per la Francia, il prete ha dichiarato che «l’aborto ha fatto nel mondo più morti di quanti ne abbia fatti la Grande Guerra». Ed ha aggiunto che i politici francesi dovrebbero «prendere esempio» dal Primo ministro ungherese Viktor Orban, il quale prenderebbe «decisioni coraggiose contro l’aborto». 

La diocesi di Saint-Dié ha condannato «la strumentalizzazione della commemorazione dei morti della Prima Guerra mondiale a vantaggio di altri argomenti di ordine etico e politico», ordinando al prete di astenersi, per quattro settimane, da ogni commento pubblico nelle celebrazioni a cui parteciperà. Un tempo di silenzio dopo la lettura dei testi biblici nutrirà la fede dei fedeli. Una sanzione che tiene conto anche del “precedente” del sacerdote: nel 2015, dopo gli attentati di Parigi, aveva dichiarato nella sua omelia che «la musica data in quella sala da spettacoli [il Bataclan, N.d.R.] al momento dell’attentato era ispirata da Satana». Frasi su cui egli stesso è tornato, a posteriori, scusandosi. 

La diocesi di Saint-Dié ha comunque tenuto a dissipare possibili malintesi ricordando che p. François Schneider non è stato condannato in ragione delle sue dichiarazioni sull’aborto: 

La dottrina della Chiesa sull’aborto – ha reagito mons. Denis Jachiet, amministratore apostolico della diocesi, il 23 novembre – è nota da tutti e non è assolutamente messa in discussione. Con tutta la Chiesa e dietro a papa Francesco torniamo a dire il nostro attaccamento alla vita, all’accoglienza e alla protezione di ogni vita, dall’inizio alla fine naturale. [È invece] il modo di trattare l’argomento, in un contesto che non vi si prestava e associandovi un discorso politico [a invocare la condanna e a suscitare] un vero turbamento tra i fedeli che erano convenuti per commemorare i morti per la Francia. […] In tal senso, esso non ha servito il messaggio della Chiesa sulla protezione della vita nascente. Annunciare questo Evangelo della vita richiede discernimento e attenzione pastorale, per illuminare le intelligenze e toccare i cuori. 

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Tags:
abortofranciapreteprima guerra mondialeungheria
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni