Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 28 Novembre |
Santa Caterina Labouré
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

C’è amore dopo i 65 anni? La ricerca dice di sì

Loving and joyful elderly couple

Dmytro Zinkevych / Shutterstock

Anna Ashkova - pubblicato il 23/11/22

Nonostante quello che si dice, l'esperienza dell'amore non scompare con la comparsa delle rughe, e può durare tutta la vita

La società è piena di idee preconcette sulla vita emotiva degli anziani. Il sentimento dell’amore, ad ogni modo, non diminuisce con l’età, e molti “over 65” dicono di essere ancora innamorati del coniuge – a volte anche più del primo giorno.

Siamo molto rapidi al momento di esaltare i corpi giovanili e il romanticismo; spesso si pensa alla vita emotiva e intima degli anziani con disgusto, sospetto o pregiudizio. In uno studio francese (indicativo in modo credibile di una realtà più generale), il 43% delle persone – e una su due nella fascia 18-35 anni – considera l’amore e il sesso tra le persone anziane un tabù nella nostra società, secondo uno studio diOpinionWay per il gruppo Medicharme pubblicato nel gennaio 2022. 

“I giovani sono molto conservatori quando si tratta del comportamento sentimentale degli anziani. La loro visione è molto meno aperta o tollerante di quella degli anziani”, dice il sociologo Ronan Chastellier nello studio.

Nonostante quello che dicono alcuni nella società odierna, il sentimento dell’amore non scompare quando compaiono le rughe, e può durare anche tutta la vita.

Un amore duraturo

I numeri parlano da sé: il 94% delle persone più anziane dice di amare ancora il proprio coniuge, e per il 65% di essere “completamente innamorato”, secondo il rapporto annuale dei Piccoli Fratelli dei Poveri sulla vita emotiva, intima e sessuale delle persone di una certa età, pubblicato nell’ottobre 2022.

Se le coppie sposate da meno di 10 anni sono leggermente più innamorate di quelle più anziane (76% vs. 64-65%), i dati dimostrano che l’amore è ancora presente a 60 e 85 anni. Ed è un amore che dura. Il 58% delle coppie intervistate, infatti, sta insieme da più di 40 anni, situazione decisamente prevalente tra quelle di 80 anni e più, dal momento che l’83% di loro è sposata da molti decenni.

Marie e Gregory lo confermano. Stanno insieme fin dalle scuole superiori, sono sposati da 42 anni e soon ancora molto innamorati. “Ci conosciamo da sempre, e sto ancora imparando su di lui”, dice Marie, 68 anni. “Lei è la persona che amo di più sulla Terra”, osserva Gregory.

Il rapporto mostra un netto cambiamento con l’arrivo della vecchiaia: solo il 28% delle persone di 85 anni e più è in coppia, rispetto al 59% di quelle di 60 anni e oltre. Questa differenza è in gran parte dovuta alla perdita del coniuge, ma questo non impedisce all’amore di attraversare i confini della morte. “Penso a mia moglie ogni giorno. Una o due volte al giorno, penso a lei. La chiamo per nome”, dice Edouard, vedovo di 101 anni.

La routine non mina la vita amorosa

“Siamo onesti: ci amiamo ancora, ma i nostri sentimenti non hanno nulla a che vedere con quelli di quando avevamo 20 anni. Ciò non vuole dire che ci amiamo di meno”, dice Marie.

Queste parole richiamano quelle del drammaturgo Sacha Guitry, che ha affermato che “gli amori più belli iniziano con lo champagne e finiscono con il tè alle erbe”. Anche se nel corso degli anni l’amore passionale degli inizi lascia spazio a uno più maturo, ciò non vuol dire che l’amore e il desiderio dell’altro siano spariti.

Circa il 91% degli adulti sposati di una certa età prova ancora desiderio per il partner, e per il 56% non è cambiato niente, indica il rapporto dei Piccoli Fratelli dei Poveri. Lo studio afferma anche che il 71% degli anziani dice che un corpo che invecchia può ancora essere desiderabile.

Per tener viva la fiamma dopo una vita di amore e sostegno reciproco, gli anziani elencano alcuni elementi essenziali: attività condivise, risate, umorismo e una fiducia totale che lascia condividere speranze, gioie e dolori.

Ed ecco il colpo finale alle idee preconcette sull’amore tra gli anziani: meno di un terzo delle persone che stanno insieme da più di 40 anni menziona un senso di routine, e anche se questa sensazione è più spiccata tra chi ha 75 anni o più (34-36% rispetto a una media del 27% per l’intera popolazione dai 60 anni in su), la routine è positiva per una coppia.

“La vita è fatta di quei piccoli piaceri quotidiani di cui possiamo stancarci. A volte è solo quando ne veniamo privati che ne apprezziamo il valore”, ha affermato il sacerdote e scrittore René Ouvrard quattro secoli fa.

Tags:
amoreanziani
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni