Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 08 Dicembre |
Immacolata Concezione
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Dio non guarda i risultati, ma quello che c’è in fondo al tuo cuore

OCCHI, SGUARDO,

fizkes | Shutterstock

don Luigi Maria Epicoco - pubblicato il 20/11/22

Gli occhi di Gesù che osservano non sono semplicemente occhi curiosi, ma sono occhi attenti. L’attenzione è la prima grande caratteristica di chi ha una grande interiorità.

Vangelo di lunedì 21 novembre

Alzati gli occhi, vide alcuni ricchi che gettavano le loro offerte nel tesoro. Vide anche una vedova povera che vi gettava due spiccioli e disse: «In verità vi dico: questa vedova, povera, ha messo più di tutti. Tutti costoro, infatti, han deposto come offerta del loro superfluo, questa invece nella sua miseria ha dato tutto quanto aveva per vivere». (Luca 21,1-4)

Alzati gli occhi, vide alcuni ricchi che gettavano le loro offerte nel tesoro. Vide anche una vedova povera che vi gettava due spiccioli.

Gli occhi di Gesù che osservano non sono semplicemente occhi curiosi, ma sono occhi attenti. L’attenzione è la prima grande caratteristica di chi ha una grande interiorità.

Infatti il contrario dell’attenzione è la distrazione, la superficialità. Questa caratteristica prima di diventare esperienza spirituale è innanzitutto una caratteristica umana che non ha bisogno per forza della fede per svilupparsi.

Il dono della fede aggiunge luce a questa forma di attenzione, ma la presuppone, non la crea. Sembra che il Vangelo voglia dirci che a Gesù funzionava innanzitutto la sua umanità e proprio su di essa poggiava tutta la sua esperienza spirituale.

Ma è anche interessante prendere sul serio cosa Gesù dice a partire proprio da questa sua attenzione:

In verità vi dico: questa vedova, povera, ha messo più di tutti. Tutti costoro, infatti, han deposto come offerta del loro superfluo, questa invece nella sua miseria ha dato tutto quanto aveva per vivere.

Gesù coglie un dettaglio invisibile agli altri. Egli si accorge di una cosa che nessun altro riesce a vedere. Gesù vede l’intenzione pura di questa donna, la sua totale fiducia, il suo consegnarsi completamente nelle mani di Dio.

Sembra che questo brano voglia suggerirci di indagare soprattutto sulla qualità delle nostre intenzioni di fondo perché Dio non guarda le nostre performance ma ciò che è al fondo del nostro cuore e che ci muove a fare o non fare qualcosa. 

Tags:
dalvangelodioggidon luigi maria epicocogesù cristovangelo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni