Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 28 Novembre |
Santa Caterina Labouré
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

Gad Elmaleh, ex di Charlotte Casiraghi, si avvicina al cattolicesimo

GAD-ELMALEH-SMILE_cleanup.jpg

Capture Youtube I "C à vous"

Dolors Massot - pubblicato il 11/11/22

L'attore e umorista, di famiglia ebrea sefardita, ha rivelato di essere attratto dalla Chiesa cattolica. Nel suo percorso, la Vergine Maria ha un ruolo fondamentale

Gad Elmaleh, ex compagno di Charlotte Casiraghi, seconda figlia di Carolina di Monaco e Stefano Casiraghi, si sta avvicinando alla fede cattolica, secondo quanto ha annunciato il 4 novembre in un’intervista pubblicata sul quotidiano francese Le Figaro.

Elmaleh, noto come attore e comico, famoso e amato soprattutto in Francia e negli Stati Uniti, ha 51 anni ed è il padre del figlio maggiore di Charlotte Casiraghi, Raphaël. La coppia è rimasta insieme quattro anni, dal dicembre 2011 al giugno 2015. Raphaël è nato il 17 dicembre 2013.

Elmaleh, appartenente a una famiglia ebrea marocchina di origine sefardita, ha spiegato che il suo fascino per la fede cattolica è frutto di un lungo processo intellettuale, ma è iniziato con un incontro provvidenziale con la Madonna.

“La Vergine Maria è il mio amore più bello”

“La Vergine Maria è il mio amore più bello”, afferma l’attore, che ha rivelato che quando era piccolo un giorno è entrato per caso nella chiesa cattolica di Nostra Signora di Lourdes a Casablanca (Marocco), dove viveva la sua famiglia.

GAD-ELMALEH-PRIERE-Laura-Gilli.png

“Sono entrato senza il consenso dei miei genitori. Ho spinto la porta della chiesa e mi sono trovato davanti una statua gigantesca della Santissima Vergine che mi guardava fisso negli occhi. Non era una visione, solo una semplice statua, ma sono rimasto pietrificato.

Ho iniziato a piangere e mi sono nascosto per paura di essere scoperto dalla mia famiglia, per paura delle maledizioni e la superstizione. L’ho tenuto segreto per tutta l’infanzia. Ho ricevuto una medaglia della Vergine Maria, che mi ha protetto per molto tempo”.

Gad Elmaleh è famoso per molti film, come Midnight in Paris o Le avventure di Tintin: il segreto dell’unicorno. È regista del film Coco (2009). Talento e buonumore lo rendono amato e rispettato dal pubblico.

Un film con tinte di commedia per raccontare una conversione

Il 16 novembre uscirà il suo secondo lavoro come regista, Reste un peu (Riposa un po’), in cui parla della conversione di un uomo adulto con un tono a volte autobiografico e a volte con tinte di commedia.

GAD-ELMALEH-ET-SES-PARENTS-©_Laura_Gilli.png

Un aspetto peculiare è che i genitori di Gad siano stati d’accordo con il suo pensiero, al punto che insieme a sua sorella prendono parte alla storia interpretando il proprio ruolo.

In questo film coraggioso, il protagonista chiede il Battesimo, e al momento di ricevere il sacramento riceve il nome Jean-Marie.

GAD-ELMALEG-PARENTS-©-Laura-Gilli.jpeg

L’atteggiamento di Gad Elmaleh ha sorpreso, anche se l’attore ha reso noto il suo avvicinamento alla Chiesa cattolica nel corso degli anni.

Alla nascita di suo figlio Raphaël, ha permesso che il bambino venisse battezzato nella fede cattolica. Nel giugno dello scorso anno, si è recato al santuario di Paray-le-Monial, dove ha avuto un incontro edificante con il cardinale Robert Sarah.

MGR_SARAH_GAD_ELMALEH.jpg

Di recente, l’attore ha seguito dei corsi di Teologia al Collège des Bernardins di Parigi.

L’edizione francese di Aleteia ha pubblicato un articolo sul film Reste un peu. Potete leggerlo qui.

Tags:
attoreconversione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni