Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 28 Novembre |
Santa Caterina Labouré
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

La Madonna apparsa sul vetro di una finestra

Virgen de Absam

Shutterstock/Zvonimir Atletic

Maria Paola Daud - pubblicato il 07/11/22

Una devozione molto amata dalla famiglia di Papa Benedetto XVI

Correva l’anno 1797, agitato dalla Rivoluzione Francese, e in un piccolo paese del Tirolo (Austria) chiamato Absam, la Vergine “apparve” alla giovane Rosina Puecher.

Così si legge nella testimonianza scritta da suo fratello Johann Puecher, che a 76 anni, alla presenza di due testimoni, scrisse quanto segue:

“Il 17 gennaio 1797, mia sorella, una ragazza già formata (18 anni) di nome Rosina, cuciva nella sala del piano terra, seduta al tavolo davanti alla finestra.

All’improvviso, tra le 15.00 e le 16.00, notò qualcosa che a memoria d’uomo non si era mai visto prima: un’immagine della Vergine era apparsa dipinta all’interno di una finestra.

Rosina, agitata, chiamò la madre, presente ma in un’altra parte della stanza.

La madre si avvicinò di corsa, e all’inizio di spaventò un po’ vedendo l’immagine della Santissima Vergine, perché pensò che a mio padre o a noi potesse essere accaduto qualcosa nella salina in cui lavoravamo.

Per questo, disse a mia sorella Rosina ‘Bisogna pregare’, e così fecero.

Al termine della preghiera, la madre pulì con un panno l’immagine della Santissima Vergine, perché si vedeva che era come appannata, ma appena lo fece l’immagine si ridisegnò come prima.

L’immagine riapparve il martedì e il giovedì successivo, quando mio padre ed io tornammo a casa dalla montagna.

Con gioia e stupore vedemmo ciò che era accaduto. Il 17 gennaio 1797 compivo 16 anni, e tutto quello che ho visto l’ho registrato nella memoria”.

(L’originale della trascrizione è stata trovata in un riassunto di Parish News n. 2 del 1955).

In un’epoca difficile per la Chiesa per via delle riforme dell’Illuminismo, le truppe napoleoniche imponevano con la forza le idee della Rivoluzione Francese.

In questo contesto, la Madonna apparve sulla finestra, restando miracolosamente impressa.

La testa, inclinata da un lato, era coperta da un velo. Aveva uno sguardo triste e serio, ma che trasmetteva anche speranza.

Santuario de Absam

L’incredulità degli scienziati

Ovviamente, per l’epoca che si viveva, l’immagine provocò incredulità e disapprovazione tra gli scienziati.

All’inizio si credette che si trattasse di un dipinto, e di conseguenza venne strofinato con cura e varie volte, facendo scomparire l’effigie, che però poi riappariva nel suo splendore.

Visto che non si riusciva a eliminarla “con le buone”, si passò alle maniere forti, con l’acido, ma senza successo. L’immagine riappariva sempre.

Per decisione del vescovo, l’immagine venne poi portata nella chiesa locale, dedicata a San Michele, perché tutti potessero ammirarla.

Immagine acheropita

Santuario de Absam

L’immagine acheropita (non realizzata da mani d’uomo) è oggi custodita in un reliquiario d’oro.

Misura 13 centimetri per 18, e più che una fotografia sembra una xilografia con una gamma di grigi.

La religiosità popolare

Santuario de Absam

La Vergine di Absam è molto amata e ritenuta miracolosa, come testimoniano i tanti ex voto donati dai fedeli in segno di riconoscenza.

Molte coppie di fidanzati sceglievano il santuario per celebrarvi il loro matrimonio. Tra questi, anche Maria Tauber-Peintner (1855-1930) e Isidor Rieger (1860-1912), nonni di Joseph e Georg Ratzinger.

Tutta la famiglia di Benedetto XVI ha sempre nutrito una grande venerazione per la Vergine di Absam. Per questo, in seguito, la figlia della coppia Rieger, anche lei di nome Maria come la madre, si è sposata nello stesso santuario.

Tags:
apparizioni marianeaustriaimmaginevergine maria
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni