Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 28 Novembre |
Santa Caterina Labouré
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Vuoi lasciarti trovare dal Signore? Accetta la Sua misericordia

AGNELLO IN BRACCIO AL PASTORE

Di spetenfia|Shutterstock

don Luigi Maria Epicoco - pubblicato il 02/11/22

Possiamo perderci allontanandoci da Dio o restando "in casa sua" ma senza amore: il Signore può raggiungerci ovunque con la Sua misericordia.

Vangelo di Giovedì 3 Novembre   

Si avvicinavano a lui tutti i pubblicani e i peccatori per ascoltarlo. I farisei e gli scribi mormoravano: «Costui riceve i peccatori e mangia con loro». Allora egli disse loro questa parabola:
«Chi di voi se ha cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto e va dietro a quella perduta, finché non la ritrova? Ritrovatala, se la mette in spalla tutto contento, va a casa, chiama gli amici e i vicini dicendo: Rallegratevi con me, perché ho trovato la mia pecora che era perduta. Così, vi dico, ci sarà più gioia in cielo per un peccatore convertito, che per novantanove giusti che non hanno bisogno di conversione.
O quale donna, se ha dieci dramme e ne perde una, non accende la lucerna e spazza la casa e cerca attentamente finché non la ritrova? E dopo averla trovata, chiama le amiche e le vicine, dicendo: Rallegratevi con me, perché ho ritrovato la dramma che avevo perduta. Così, vi dico, c’è gioia davanti agli angeli di Dio per un solo peccatore che si converte».

(Luca 15,1-10)

“Si avvicinavano a lui tutti i pubblicani e i peccatori per ascoltarlo”.

Il primo miracolo di Gesù è la sua capacità di suscitare ascoltoin coloro che normalmente non ascoltano mai.

La forza della sua parola risveglia anche nei peccatori più incalliti una nostalgia di verità. Questo dovrebbe rallegrarci ma normalmente suscita il risentimento nel cuore di chi pensa di essere giusto:

“I farisei e gli scribi mormoravano: «Costui riceve i peccatori e mangia con loro»”.

È questo che provoca Gesù nel raccontare la parabola della pecorella smarrita e della dracma perduta. Gesù attraverso questi due racconti tenta di dire che ci sono fondamentalmente due modi di perdersi: quello di allontanarsi come accade alla pecorella smarrita, e quella di perdersi in casa così come accade per la moneta perduta.

È un po’ come dire che si può essere peccatori in due modi: facendo cose evidentemente sbagliate, o coltivando una totale assenza di compassione pur seguendo tutte le regole. In questo senso Gesù parla a tutti, ai peccatori e a quelli che pensano di non esserlo.

La domanda è se vogliamo lasciarci raggiungere da questa misericordia ovunque ci troviamo, sia che siamo lontani, sia che siamo apparentemente vicini. 

Tags:
conversionedalvangelodioggigioiamisericordiapeccatori
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni