Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 08 Dicembre |
Immacolata Concezione
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

RASSEGNA STAMPA / Il Vaticano tace sui conti del Credit Suisse

Questo articolo è riservato ai membri di Aleteia Plus
WATYKAN, FINANSE

Black Pearl Footage | Shutterstock

i.Media per Aleteia - pubblicato il 12/10/22

Ogni giorno, Aleteia offre una selezione di articoli scritti dalla stampa internazionale sulla Chiesa e le questioni principali che preoccupano i cattolici nel mondo. Le opinioni e i punti di vista espressi in questi articoli non sono quelli degli editori.

Mercoledì, 12 ottobre 2022

  1. Il Vaticano tace sui conti del Credit Suisse
  2. Un rapporto condanna l’uso della pena di morte del sistema giuridico del Bahrein
  3. Il Papa paragona gli atleti ai santi
  4. Il contributo degli intellettuali africani al Concilio Vaticano II
  5. Cosa aspettarsi dalla visita dei vescovi tedeschi a Roma

1Il Vaticano tace sui conti del Credit Suisse

La Sala Stampa della Santa Sede non ha voluto esprimersi sul fatto che la Segreteria di Stato e altre strutture della Curia abbiano rispettato il termine fissato dal Papa per trasferire tutti i fondi e i conti dalle banche straniere alla Città del Vaticano, sostiene un articolo di The Pillar. La delicata questione è tornata sotto i riflettori mentre Credit Suisse, banca potente con una lunga storia di rapporti con il Vaticano e molteplici legami con lo scandalo finanziario legato al palazzo di Londra, affronta una grave crisi caratterizzata da perdite crescenti e un crollo del prezzo delle azioni. I problemi della banca hanno sollevato questioni sul fatto che ospiti ancora i fondi della Chiesa, anche in conti che sono stati congelati come parte dell’indagine vaticana sugli affari finanziari della Segreteria di Stato. Nell’agosto scorso, Papa Francesco ha emesso un rescritto ordinando a tutti gli organi vaticani di trasferire i loro fondi depositati in banche estere allo IOR, la banca commerciale della Città del Vaticano, fissando una scadenza alla fine di settembre per lo spostamento di tutti i conti. La scadenza del termine curiale ha coinciso con una maggiore vigilanza e una pressione del mercato su Credit Suisse. Tra pochi giorni dovrebbe essere annunciato un piano di ristrutturazione, e non è stata esclusa una nazionalizzazione della banca da parte delle autorità finanziarie della Confederazione Elvetica, visto che il fallimento della banca avrebbe gravi conseguenze sistemiche sui mercati finanziari. Credit Suisse, la seconda banca più grande del Paese, è stata a lungo tenuta in considerazione dalla Santa Sede, in particolare dalla Segreteria di Stato vaticana, che si dice vi abbia depositato centinaia di milioni di euro di fondi ecclesiali e abbia utilizzato il credito della banca per finanziare investimenti internazionali rischiosi, tra cui quello riguardante l’edificio di 60 Sloane Avenue a Londra. Queste transazioni dubbie sono attualmente oggetto di un processo in Vaticano, con il cardinale Becciu, ex sostituto della Segreteria di Stato, tra gli accusati. 

The Pillar, inglese. 

2Un rapporto condanna l’uso della pena di morte del sistema giuridico del Bahrein

Secondo un rapporto di 61 pagine pubblicato da Human Rights Watch (HRW) e dall’Istituto del Bahrein per i Diritti e la Democrazia, negli ultimi anni i tribunali del Bahrein hanno condotto dei “processi farsa” con condanne ottenute attraverso coercizione, tortura e violazioni dei diritti umani. Agli imputati viene negato l’accesso alle prove, un avvocato e la possibilità di controinterrogare “fonti segrete” usate contro di loro, riferisce AsiaNews. Papa Francesco visiterà il Paese del Golfo dal 3 al 6 novembre. In un caso recente, otto uomini sono stati apparentemente condannati a morte sulla base di confessioni ottenute attraverso violenza fisica e psicologica. Joshua Colangelo-Bryan, consulente di HRW e autore principale del rapporto, esorta le autorità del Bahrein, in cui la maggioranza della popolazione sciita è governata da una dinastia sunnita, a “commutare immediatamente tutte le condanne a morte e a (…) ripristinare la moratoria de facto sulle esecuzioni”. Lo scorso anno, le condanne a morte sono aumentate “drammaticamente” nel Paese, circa del 600%, con 51 persone condannate rispetto alle sette del decennio precedente. Il rapporto getta una pietra nello stagno a tre settimane dalla conferenza sul dialogo interreligioso, alla quale Papa Francesco parteciperà insieme ad altri leader religiosi. 

Asia News, inglese.

3Il Papa paragona gli atleti ai santi

Nella prefazione di un libro, Papa Francesco considera che a livello di sforzo un atleta è come un santo, perché vede oltre ciò che gli altri vedono normalmente. 

Vatican News, italiano.

4Il contributo degli intellettuali africani al Concilio Vaticano II

La Croix Africa analizza la “Società della Cultura Africana”, che ha avuto un ruolo importante nella preparazione del Concilio Vaticano II, di cui la Chiesa celebra il 60° anniversario dell’apertura. Questo movimento di intellettuali africani porta avanti la sua azione ancora oggi.

La Croix Africa, francese.

5Cosa aspettarsi dalla visita dei vescovi tedeschi a Roma

Nel mese di novembre, i vescovi tedeschi si recheranno a Roma per la visita ad limina. Sarà un incontro importante, visto che la Chiesa tedesca porta avanti il suo sinodo. Il caporedattore del Die Tagespost ritiene che non ci si possano aspettare rapidi chiarimenti da Roma sulle questioni pressanti che riguardano la Chiesa.

Die Tagespost, tedesco.

Il resto dell'articolo è riservato ai membri di Aleteia Plus

Sei già membro? Per favore, fai login qui

Gratis! - Senza alcun impegno
Puoi cancellarti in qualsiasi momento

Scopri tutti i vantaggi

Aucun engagement : vous pouvez résilier à tout moment

1.

Accesso illimitato a tutti i nuovi contenuti di Aleteia Plus

2.

Accesso esclusivo per pubblicare commenti

3.

Pubblicità limitata

4.

Accesso esclusivo alla nostra prestigiosa rassegna stampa internazionale

5.

Accedi al servizio "Lettera dal Vaticano"

6.

Accesso alla nostra rete di centinaia di monasteri che pregheranno per le tue intenzioni

Sostieni i media che promuovono i valori cristiani
Sostieni i media che promuovono i valori cristiani
Tags:
iorrassegna stampa internazionalesvizzera
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni