Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 02 Dicembre |
Santa Blanca de Castilla
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

L’immagine di una santa resta intatta dopo il crollo della cappella scolastica (FOTO)

cadiz-5.jpg

Dolors | Dolors

Dolors Massot - pubblicato il 07/10/22

La santa fondatrice si è presa cura di chi si pone sotto la sua protezione, e continuerà a farlo

La città spagnola di Cadice ha vissuto il 22 settembre quella che avrebbe potuto essere una tragedia terribile. Il tetto della cappella della scuola Las Esclavas, gestita dalle Ancelle del Sacro Cuore di Gesù, con una superficie di circa 400 metri quadri, è crollata.

Il fatto che il crollo sia avvenuto in una scuola suscita ovviamente preoccupazione, anche se i vigili del fuoco sono arrivati immediatamente e hanno verificato l’assenza di feriti. Il crollo si è verificato alle 7.30, prima dell’inizio dell’orario scolastico.

cadiz-6.jpg

La cappella è stata completamente distrutta, anche se non è davvero corretto dirlo visto che tra le macerie, su un muro, il dipinto che ritrae Santa Rafaela María, fondatrice della congregazione delle Ancelle del Sacro Cuore di Gesù, è rimasto intatto.

Questo fatto può essere inteso come un messaggio della Provvidenza: la santa fondatrice si è presa cura di chi si pone sotto la sua protezione, e continuerà a farlo.

Le famiglie degli studenti e gli ex alunni hanno espresso parole di affetto e sostegno alla scuola. Un ex alunno, il musicista cattolico Nico Montero, ha condiviso la sua emozione con un post su Facebook in cui ha scritto:

“Un giorno triste. Il tetto della cappella della scuola Las Esclavas a Cadice è crollato. Grazie a Dio, nessuno è rimasto ferito. Ed è accaduto qualcosa di sorprendente… su un muro, rimasto intatto, era appeso il ritratto di suor Rafaela María, per la quale nutro un affetto speciale e su cui ho scritto un album musicale”.

Né Montero né i vigili del fuoco hanno sorvolato su un dettaglio importante: “I pompieri hanno riscattato il dipinto della santa e una corona di spine… La via della santità implica sempre delle spine, e anche dei crolli. Una nuova vita nascerà in abbondanza sulle macerie”.

La chiesa era chiusa dal 1° settembre perché un’ispezione aveva rilevato un notevole deterioramento del tetto. Ora autorità e architetti effettueranno una valutazione e stabiliranno le misure che la scuola dovrà seguire per riaprire la cappella.

Nel frattempo, è incoraggiante vedere i segni lasciati dall’incidente: il ritratto di una santa che ha avviato una preziosa opera educativa in tutto il mondo e una corona di spine, che ci ricorda che di fronte alle difficoltà il Signore è presente nella nostra vita.

Tags:
cappellaquadrosanti e beatispagna
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni