Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 02 Dicembre |
Santa Blanca de Castilla
Aleteia logo
Cultura
separateurCreated with Sketch.

La parola “pagano” significa quello che pensiamo?

ROME MODEL

Jean-Pierre Dalbéra | CC BY 2.0

Daniel R. Esparza - pubblicato il 04/10/22

Durante l'Impero Romano, essere pagani significava appartenere a una classe prevalentemente rurale

Il termine “pagano” è stato usato per la prima volta dai cristiani nel IV secolo per riferirsi a persone che vivevano nell’Impero Romano e praticavano religioni pre-cristiane diverse dall’ebraismo.

Essendo una religione prevalentemente urbana e cosmopolita dopo la promulgazione, da parte di Costantino, della libertà religiosa nell’Impero nel 313, il cristianesimo si distingueva anche a livello geografico dalle religioni praticate e preservate nelle zone rurali.

Il termine latino paganus significa infatti rurale, rustico, e quindi “illetterato” o “privo di conoscenze”. Il paganesimo, come spiega Owen David, era considerato “la religione dei contadini”.

Durante l’Impero romano, essere pagani significava appartenere a una certa classe – prevalentemente rurale, periferica e provinciale se paragonata alla popolazione cristiana dell’Impero, concentrata soprattutto in importanti centri urbani, come mostrano le prime Lettere di Paolo, che si rivolgeva agli abitanti di Tessalonica, Corinto e Roma.

Ciò implicava anche che si praticasse anche comunemente il sacrificio rituale, alla maniera greco-romana antica. Naturalmente la gente non si definiva pagana al momento di descrivere la propria religione. Era un termine usato – nella maggior parte dei casi in senso denigratorio e come parte di un processo di autodefinizione – dai cristiani.

Pagus era un termine amministrativo romano, che designava la più piccola unità amministrativa in una provincia o una suddivisione rurale di un territorio tribale (magari anche ostile), includendo villaggi, fattorie e roccaforti. Il termine si affermò nel Medioevo come unità geografica, anche nel periodo carolingio.

Nel suo testo Late Antiquity, lo storico Peter Brown nota come l’adozione del termine paganus fosse prevalentemente un costume cristiano latino. Altrove nel mondo cristiano, il termine hellene (ovvero “greco”, in riferimento alle antiche pratiche greco-romane) o “gentile” (in greco ethnikos) restò in uso per riferirsi ai non cristiani, magari senza le sfumature dispregiative di “pagano”.

Tags:
cristianesimo delle originiimpero romanopaganesimo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni