Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 02 Dicembre |
Santa Blanca de Castilla
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Il Padre nostro è preghiera di cui fare esperienza

UOMO IN PREGHIERA A BRACCIA APERTE

Andrey Zhar|Shutterstock

Uomo in preghiera con le mani alzate al cielo

don Luigi Maria Epicoco - pubblicato il 04/10/22

La preghiera che Gesù stesso ci ha insegnato e che noi osiamo dire è sorgente di perenne educazione del cuore, forma che plasma la nostra vita e ci permette di chiedere ciò che davvero è bene.

Vangelo di Mercoledì 5 Ottobre (Santa Faustina Kowalska)

Un giorno Gesù si trovava in un luogo a pregare e quando ebbe finito uno dei discepoli
gli disse: «Signore, insegnaci a pregare, come anche Giovanni ha insegnato ai suoi
discepoli». Ed egli disse loro: «Quando pregate, dite: Padre, sia santificato il tuo nome,
venga il tuo regno; dacci ogni giorno il nostro pane quotidiano,
 e perdonaci i nostri peccati,
perché anche noi perdoniamo ad ogni nostro debitore,
e non ci indurre in tentazione».

(Luca 11,1-4)

Ogni tanto qualcuno mi domanda come si fa a pregare, qual è il punto di partenza.
Ebbene oggi il Vangelo di Luca ci aiuta a rispondere a questa domanda. Se vuoi iniziare a
pregare comincia con il dire al Signore queste parole:

«Signore, insegnaci a pregare, come anche Giovanni ha insegnato ai suoi discepoli».

Se vuoi imparare a pregare, chiedi a Gesù di insegnartelo. Chiedi insistentemente, senza stancarti, allora Lui piano piano ti insegnerà il Padre nostro. Non è l’insegnamento di una preghiera da recitare, ma di una preghiera di cui fare esperienza.

Infatti pregare è sperimentare che la preghiera ha senso solo se impari a rivolgerla a un padre, cioè a qualcuno che si pone nei tuoi confronti non con neutralità e distanza, ma con l’amore.

Tu preghi non quando ti metti a convincere Dio dei tuoi progetti, ma quando fai spazio innanzitutto ai suoi, a quelli che misteriosamente riempiono la realtà della tua vita e che molte volte ti spaventano perché non li capisci fino in fondo, o ti conducono per strade che non avresti mai immaginato.

Tu preghi quando chiedi ciò che serve al tuo quotidiano e non ciò che serve in astratto, in senso generale e che non tocca realmente la tua vita. Tu preghi quando senti che hai bisogno di essere perdonato e proprio per questo senti l’esigenza di imparare a perdonare tuo fratello, tua sorella che ti vive accanto.

Tu preghi quando chiedi di essere aiutato ad affrontare il male e non quando pensi che devi sempre fare tutto da solo. Gesù, insegnando il Padre nostro, insegna questa scuola di preghiera.

Tags:
dalvangelodioggidiscepolipadre nostropreghiera
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni