Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 06 Ottobre |
San Bruno
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

Perché la dittatura di Cuba ha espulso il superiore dei Gesuiti?

CUBA

@jesuitas.lat

Francisco Vêneto - pubblicato il 20/09/22 - aggiornato il 20/09/22

La denuncia di una suora: il regime comunista cubano, “senza princìpi e senza valori”, “ha paura della verità”

La dittatura di Cuba ha espulso dall’isola il superiore dei Gesuiti, p. David Pantaleón, negandogli il rinnovo del visto di residenza nel Paese. Un comunicato dei Gesuiti in America Latina ha confermato la partenza del sacerdote martedì 13 settembre.

La domenica precedente, l’11, l’arcivescovo dell’Avana, il cardinale Juan de la Caridad García Rodríguez, ha celebrato la Messa di congedo del religioso espulso dalla dittatura.

L’agenzia di notizie spagnola EFE ha diffuso il motivo per cui il regime dittatoriale non ha rinnovato il visto al Gesuita. Il sacerdote si è rifiutato di “controllare i commenti politici e critici” dei Gesuiti nell’isola, ovvero non ha ceduto alle minacce e alla censura del regime comunista cubano.

P. David, che era anche presidente della Conferenza Cubana di Religiosi e Religiose (CONCUR), aveva giù affrontato personalmente il sistema dittatoriale in varie occasioni. Nel novembre 2020, ad esempio, ha sostenuto pubblicamente gli attivisti del Movimento San Isidro che facevano lo sciopero della fame e a cui è stato impedito di ricevere l’aiuto di una religiosa.

Nel loro comunicato sull’espulsione del sacerdote, i Gesuiti affermano che durante i suoi cinque anni di servizio nell’isola p. David “ha accompagnato molti religiosi e religiose e le varie iniziative della Conferenza, incluso l’accompagnamento dei prigionieri e delle loro famiglie. La sua partenza ci riempie di tristezza, ma allo stesso tempo anche di gratitudine per tutto il bene che abbiamo ricevuto attraverso di lui”.

La nota termina con un’esortazione:



“Preghiamo per gli altri compagni del corpo apostolico della Compagnia di Gesù, uomini e donne che a Cuba testimoniano l’amore incondizionato di un Dio che vuole riunire tutti in un unico popolo libero da ogni male, menzogna e ingiustizia”.

Coraggiosamente, suor Ariagna Brito Rodríguez, delle Suore della Carità del Cardinale Sancha, ha denunciato sulla sua rete sociale l’arbitrarietà del regime comunista di Cuba nell’espellere il superiore dei Gesuiti:



“Il Governo cubano, usando le sue facoltà di potere dittatoriale, senza princìpi e senza valori, lo obbliga ad abbandonare il Paese: ha paura della verità, ha paura del volto del bene, e il suo unico modo di procedere è liberarsi di quello che lo infastidisce. Questo non deve accadere. A dover uscire dal Paese sono quelli che usano il potere per vivere come re, a scapito di un popolo schiavo, castigato, fustigato e costretto a fuggire”.

Tags:
cubadittaturagesuiti
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni