Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 28 Febbraio |
Aleteia logo
Storie
separateurCreated with Sketch.

Un arcivescovo ortodosso e quasi tutte le sue parrocchie si convertono alla Chiesa cattolica

Ihor Isichenko, arcebispo ortodoxo ucraniano convertido à Igreja Católica

Ігор Ісіченко | Facebook

Francisco Vêneto - pubblicato il 16/09/22

L'impatto della decisione di Ihor Isichenko è forte, essendo uno dei leader cristiani di maggior prestigio in Ucraina

Un arcivescovo ortodosso ucraino e quasi tutte le sue parrocchie si convertono alla Chiesa cattolica, più specificatamente alla Chiesa Greco-Cattolica dell’Ucraina, che è in piena comunione con la Santa Sede.

Secondo informazioni del sito cattolicoThe Pillar, l’arcivescovo Ihor Isichenko, già leader della Chiesa Autocefala Ucraina nella diocesi di Kharkiv-Poltava, ha seguito un percorso di più di sette ann di conversione per mettere in atto la sua piena unione alla Chiesa Greco-Cattolica del suo Paese all’inizio di quest’anno.

Il processo di conversione ha avuto inizio dopo la sua constatazione del fatto che le divisioni interne tra gli Ortodossi erano troppo profonde per rendere possibile l’unità. Per questo, ha concluso che il cammino di comunione si sarebbe verificato nella Chiesa Greco-Cattolica Ucraina.

L’impatto della sua decisione è forte, visto che Ihor Isichenko è uno dei leader cristiani di maggior prestigio in Ucraina.

Dalla sua unione al cattolicesimo, di fatto, anche la maggior parte delle parrocchie sotto la sua giurisdizione come arcivescovo ortodosso ha aderito alla Chiesa cattolica, passando a far parte dell’Esarcato Cattolico Ucraino di Kharkiv e dell’arcieparchia di Kiev.

Le altre hanno optato per entrare in altre comunioni ortodosse.

Quanto a Ihor Isichenko, ora è arcivescovo emerito, ed esercita un ruolo direttivo presso l’Università Cattolica Ucraina.

Tags:
arcivescovoconversioneucraina
Top 10
See More