Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 26 Settembre |
Santi Cosma e Damiano
Aleteia logo
For Her
separateurCreated with Sketch.

Grace Kelly: una principessa devota alla Madonna

GRACE KELLY

Domaine Public

<big>Grace Kelly</big> Prima di diventare la principessa Grace di Monaco, fu l'immensa attrice celebrata da Hollywood. Tutto comincia per lei negli Stati Uniti, lontano dal Principato. Terza di una famiglia di quattro figli, cresciuta in un contesto agiato, Grace viene educata nel convento delle Dame dell'Assunzione di Philadelphia. Educata “prussianamente” da sua madre, nell'austerità e nel culto del sacrificio, conserva della sua educazione una fede fervente e le maniere di una giovane di buona società. Non stupisce quindi che il giorno del suo matrimonio col principe Raniero di Monaco, il 20 aprile 1956, abbia deposto il suo bouquet ai piedi di una statua della Santa Vergine, dove ha sostato un momento in preghiera.

Silvia Lucchetti - pubblicato il 12/09/22

I pellegrinaggi in anonimato a Lourdes e Laghet, la devozione per Nostra Signora delle Grazie a cui deve il nome, l'impegno per le cause umanitarie spinta da una fede genuina "(...) preoccupata soltanto di restare sotto lo sguardo di Dio".

Grace Kelly, nata a Philadelphia il 12 novembre 1929, è stata una diva di Hollywood, musa di Alfred Hitchcock, icona di bellezza e di eleganza, prima di diventare principessa di Monaco a 27 anni. Il 14 settembre 1982 morì tragicamente a seguito di un incidente stradale mentre nell’auto con lei viaggiava la figlia Stéphanie, che riportò ferite e contusioni.

La pellicola incompleta

Proprio nel 1982, poco prima della tragedia, era tornata a lavorare per un nuovo film a ventisei anni dalla sua ultima apparizione sullo schermo. La pellicola rimase incompleta e il principe Ranieri non volle che fosse distribuita. (Corriere)

Nel 1955 aveva vinto l’Oscar per “La ragazza di campagna” di George Seaton.

Grace Kelly incontra il principe Ranieri

Il principe Ranieri di Monaco incontrò Grace mentre posava per un servizio fotografico nei giardini del Palais Princier:

Devo dire che Grace mi colpì subito… accompagnava le parole con un sorriso incantevole. Tutto ciò fu per me una piacevole rivelazione.

(Corriere)

Le nozze e la nascita dei figli

Il fidanzamento arrivò pochi mesi dopo, e il 19 aprile del 1956 si celebrarono “le nozze del secolo” nel Principato di Monaco. Più di mille le personalità che parteciparono al matrimonio. Nove mesi dopo nacque la primogenita Carolina Luisa Margherita. Nel 1958 nacque l’erede al trono, Alberto Luigi Pietro, Marchese di Baux, conosciuto come Alberto II di Monaco. Nel 1965 arrivò la terzogenita: Stéphanie Maria Elisabetta.

La devozione mariana della principessa

Su Maria con te di questa settimana, un articolo a firma di François Vayne rivela alcuni aspetti molto privati della devozione mariana della principessa.

Grace Kelly a Lourdes e Laghet

Era una donna che aveva a cuore le cause umanitarie proprio alla luce della sua profonda fede cristiana. Era solita fare pellegrinaggi senza dare nell’occhio, mischiandosi tra la folla, per pregare senza distrazioni:

(…) pellegrinaggi personali e in forma strettamente privata al santuario mariano di Laghet, nella diocesi di Nizza, o in maniera più ufficiale a Lourdes, dove passò più volte anche di ritorno da viaggi, com’è riportato negli annali monegaschi. (…) e a ogni passaggio faceva in modo di contribuire con generosi lasciti alle opere assistenziali collegate al santuario.

(Ibidem)

Nostra Signora delle Grazie

Grace Kelly aveva ereditato dalla famiglia paterna irlandese una fede cattolica intensa e un amore grande per la Madonna. Il nome Grace, inizialmente dato alla sorella poi morta in tenera età, fu scelto dai genitori per rendere onore a Nostra Signora delle Grazie a cui erano devoti. Una devozione sempre alimentata dalla principessa che, dopo le nozze, si recherà in “segreto” e frequentemente a pregare a Laghet.

(….) cercando di non essere notata, affinché potesse vivere la sua fede liberamente, come tutti i cristiani preoccupata soltanto di restare sotto lo sguardo di Dio.

(Maria con te)

“Voleva fondersi tra i pellegrini, sprofondare in intimità con la Vergine”

Lo racconta il canonico César Penzo, cappellano di palazzo, che accompagnò Grace Kelly alla grotta di Massabielle.

Abbiamo pochi scatti della principessa Grace in preghiera perché voleva fondersi tra i pellegrini, sprofondare in intimità con la Vergine nel cuore della Trinità, senza ostentare, umilmente lontana dai curiosi.

(Ibidem)

Una fede lontana dai riflettori, genuina, ardente. Le sue preghiere, continua padre Penzo, per la famiglia, i figli, e per l’Association mondiale des Amis de l’enfance, fondata dalla principessa nel 1963.

Il suo monologo in The Nativity

Prima della sua morte, nel 1981, aveva preso parte a The Nativity, prodotto dal Family Theater (un’associazione cattolica impegnata nel trasmette i valori cristiani attraverso film e cortometraggi) in cui appare in un monologo. Nel suo contributo, incentrato sul valore della famiglia e sulla sua importanza per la devozione alla Madonna, traspare anche la grande ammirazione della principessa per papa Wojtyla.

Tags:
attricedevozione marianalourdessan giovanni paolo ii
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni