Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 06 Ottobre |
San Bruno
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

L’importanza di vivere senza paure

shutterstock_2197551711.jpg

Natalia Kirsanova - Shutterstock

Contar con la Providencia nos libera de los miedos que atenazan.

Guillermo Dellamary - pubblicato il 08/09/22

La paura del futuro protegge o frena? Come superare qualcosa che fa parte del nostro istinto di sopravvivenza? Qualche suggerimento per non soccombere alla paura

Le paure sono naturali e fanno parte dell’esistenza. Senza di esse sarebbe molto difficile sopravvivere. Ci sono però diversi tipi di paure: avere paura del fragore di una tempesta o di un serpente velenoso non è lo stesso che temere il futuro incerto, il fallimento o un possibile incidente.

Ci sono poi paure più astratte e immaginarie, che hanno a che fare con fantasie ed esagerazioni di un pericolo che in realtà non esiste. È il caso delle cosiddette fobie, che coinvolgono complessi meccanismi mentali ed emotivi e fanno sì che ci si spaventi per oggetti, insetti e luoghi che la stragrande maggioranza delle persone non teme.

La paura è un istinto di sopravvivenza. Provandola, diventiamo consapevoli di un pericolo che ci può provocare qualche danno. In questa situazione dobbiamo essere molto obiettivi e osservatori, solo per dare a cose e situazioni la giusta dimensione e non cadere nella tentazione di aggiungervi la nostra immaginazione e i pregiudizi.

Una bomba a orologeria dentro di noi

Alcuni pensatori hanno suggerito di non combinare la paura con l’immaginazione e il futuro, perché creeremmo una bomba a orologeria per la mente, ottenendo solo un notevole stress e un aumento delle nostre insicurezze. Questo soprattutto perché immaginando questioni o temi che ci preoccupano li alimentiamo con idee negative, regolarmente associate a cose che temiamo possano accaderci.

Nutrire il nostro futuro con il pessimismo non aiuta a diminuire le nostre paure, anzi le aumenta.

Che fare?

La “chiave” è vedere il futuro come la fattibilità di elaborare un progetto, di porci mete e obiettivi e di raggiungerli. Non si tratta di cercare di indovinare cosa potrebbe succedere, men che meno di aggiungervi preoccupazioni negative e vedere così solo il lato che temiamo maggiormente che si possa realizzare.

Immaginare il futuro è un atto creativo. Temere il futuro è distruttivo.

Non pensiamo a quello che verrà, perché è solo nelle mani della Provvidenza. Bisogna sempre avere la massima fiducia nel fatto che i progetti del Signore sono sempre migliori dei nostri.

Dobbiamo essere responsabili e dominare la paura, acquisire una disciplina per pensare positivo e concentrarci, nel miglior modo possibile, su ciò che possiamo fare con i nostri sforzi.

Uno degli ingredienti che contribuiscono maggiormente ad alimentare le nostre paure è l’incertezza, il non sapere cosa potrebbe accadere. Anche se è innegabile, il nostro obiettivo è quello di prendere le decisioni migliori nel presente. Dobbiamo chiarire i dubbi e non trascurare le alternative che abbiamo a portata di mano.

shutterstock_752237209.jpg
Cuando contamos con Dios, el miedo al futuro se desvanece.

Si tratta di scegliere di vivere nella certezza, nel pieno esercizio della libertà, e di avere la fiducia assoluta nel fatto che siamo nelle mani di Dio. Lasciamo che Egli compia la Sua volontà nella nostra vita.

Per semplificare le cose, si tratta di un “Sì” o un “No” e di smettere di dubitare delle situazioni. Dobbiamo prendere le nostre decisioni con determinazione e fermezza. Se sbagliamo, correggiamoci e basta. Semplice .

Ciò che accadrà in futuro o il fatto che il passato si ripeta non è qualcosa che possiamo controllare. Dobbiamo essere molto concentrati su ciò che vogliamo e possiamo fare. E dobbiamo farlo con molta sicurezza.

Ricordiamoci che la paura è legata ad un istinto di sopravvivenza, e quindi alla fin fine è una paura della morte, della solitudine, dell’abbandono, dell’ignoto e dell’oscuro. E allora, ogni volta che abbiamo paura di qualcosa approfittiamo di questa occasione e riflettiamo su cosa c’è in fondo a tutto questo.

Dobbiamo cogliere i grandi doni della Provvidenza e smettere di essere timorosi, spaventati, codardi e timorosi.

Superare la paura

Superare la paura è uno degli obiettivi più importanti che abbiamo nella vita. Vale la pena di vivere con più tranquillità, mettendo in campo il meglio di noi e praticando il meraviglioso atto di umiltà che consiste nell’affidarci alle mani di Dio con devozione e gioia.

Le nostre fantasie sono il mostro da vincere, sono i fantasmi che inventiamo e per i quali viviamo nel timore, con le streghe e i demoni che ci creiamo e che finiscono per disturbare la nostra tranquillità e il nostro riposo.

Accogliamo con favore i benefici utili che ci procura la paura fisiologica, ma non permettiamo che si mescoli con la nostra ignoranza, la nostra immaginazione e il desiderio di anticipare il futuro.

Viviamo convinti della protezione dell’amore divino, e della sua compassione e misericordia per le persone di buona volontà.

Più che di raggiungere le ricchezze materiali di questo mondo, dobbiamo essere capaci di ottenere la calma interiore dominando la paura. Smettiamo di farci prendere dal panico.

Tags:
paura
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni