Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 05 Ottobre |
Santa Faustina Kowalska
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Un vescovo indiano rinuncia all’ufficio per diventare… eremita 

MGR-Jacob-Muricken-DIOCESE-DE-PALAI-FACEBOOK.jpg

Diocèse de Pala I Facebook

Mons. Jacob Muricken

Agnès Pinard Legry - pubblicato il 06/09/22

Mons. Jacob Muricken, vescovo ausiliare della diocesi di Pala, della chiesa siro-malabarese, nello stato del Kerala (India del Sud), ha lasciato ad agosto il proprio ufficio per installarsi in un eremo.

Dall’episcopio all’eremo talvolta non c’è che un passo. Mons. Jacob Muricken, 59 anni, vescovo ausiliare della diocesi di Pala, della chiesa siro-malabarese, nello stato del Kerala, ha varcato l’insolita soglia nell’agosto 2022 lasciando il proprio ufficio per installarsi in un eremo che si era costruito a Nallathanni, nella diocesi di Kanjirappally, sempre in Kerala. 

Già dal 2017 aveva condiviso il proprio desiderio di diventare eremita, ma ora mons. Muricken «ha preso questa decisione in seguito all’approvazione ricevuta dal sinodo della Chiesa siro-malabarese», ha dichiarato padre Joseph Maleparampil, un prete della sua diocesi, a UCA News il 22 agosto, una settimana dopo la partenza del prelato dall’episcopio. Forse qualcuno ricorderà che mons. Jacob Muricken aveva fatto già parlare di sé nel 2016, quando volle fare dono di un rene a un induista malato. 

Mons. Jacob Muricken ha indicato che aveva preso questa decisione per «avvicinarsi a Dio e alla natura», riporta UCA News. Ha dichiarato pure di non vedere l’ora di passare il resto della propria vita 

nella preghiera e nella meditazione, e di condurre una vita rispettosa dell’ambiente lontano dalla vita quotidiana movimentata di un vescovo. Quando una persona ordinaria diventa monaco o eremita, non lo si nota molto; ma quando è un vescovo a diventare monaco, la cosa attrae l’attenzione di molte persone. Forse a loro volta rifletteranno sulla volontà di Dio. 

Le dichiarazioni sono di padre Maleparampil, che continua: 

Mons. Muricken è talmente “coi piedi per terra” che prima di diventare vescovo non portava mai scarpe. Ha cominciato dopo essere stato nominato vescovo ausiliare. Segue poi una dieta vegetariana molto semplice mangiando due volte al giorno. È una ispirazione per tutti noi. 

E ha concluso osservando: 

È il primo caso nella Chiesa cattolica indiana in cui un vescovo è diventato un eremita. Le preghiere del Vescovo stimoleranno sicuramente la Chiesa cattolica. 

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio] 

Tags:
eremitaeremitismoeremoindiavescovo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni