Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 27 Settembre |
San Vincenzo de Paoli
Aleteia logo
For Her
separateurCreated with Sketch.

Don Fabio Rosini: annuncio il Vangelo per dirvi quanto siete preziosi per Dio

DON FABIO ROSINI

Perdonanza Celestiana | YouTube

Silvia Lucchetti - pubblicato il 02/09/22

In una recente catechesi, centrata sulla parabola del Figliol prodigo, don Fabio Rosini sottolinea che Dio è l'unico che ci conosce veramente accogliendoci con tutte le nostre debolezze. "Solo chi ti ama sa chi sei, solo la misericordia di Dio sa veramente chi siamo tutti noi".

In occasione della 728esima Perdonanza celestiniana , don Fabio Rosini ha tenuto una catechesi trasmessa in live streaming sul canale Facebook dell’evento, a partire da una frase di Papa Francesco: “Misericordia, è la via che unisce Dio all’uomo” (vatican.va).

Il 28 e il 29 agosto di ogni anno a L’Aquila si rinnova il rito solenne della Perdonanza, l’indulgenza plenaria perpetua che Celestino V, la sera stessa della sua incoronazione a pontefice, concesse a tutti i fedeli di Cristo.

(perdonanza-celestiniana.it)

La catechesi di don Fabio Rosini per la Perdonanza celestiniana

La ricca catechesi di don Fabio, colma di riflessioni e insegnamenti, ha come cuore centrale la parabola del Figliol prodigo. Il sacerdote entra nel profondo della storia per parlare della misericordia infinita di Dio, partendo dalla pagina del Vangelo di Luca che tutti crediamo di conoscere ma che proprio per questo diamo per scontata.

Ho ascoltato il video in differita per due volte, tanto è necessario per la mia dura cervice ricevere quest’annuncio. Vi invito a fare lo stesso: accogliamo le parole di don Fabio affinché smantellino la nostra idea di crederci giusti. Perché se ci crediamo giusti restiamo fuori dalla misericordia di Dio, solo essendo figli facciamo esperienza di questo infinito amore. La cosa più importante per un cristiano è accettare l’amore di Dio, lasciarsi amare da Lui.

Dio è felice di perdonarti

Pensiamo di valere agli occhi del Signore solo quando riusciamo, quando facciamo gol. E invece il sacerdote ci ricorda che Dio è più felice quando ci pentiamo di un nostro errore e chiediamo a Lui la grazia del perdono, che quando abbiamo successo.

C’è più gioia in Cielo quanto ti penti di una stupidaggine e chiedi perdono e ti riapri al bene, piuttosto di quando ne azzecchi 8 di seguito, 10 di seguito, e sei bravissima, eccezionale, meravigliosa.

Dio non può perderti

Il Signore non può perderci proprio come una madre e un padre non possono perdere un figlio.

Perdere un figlio, si può perdere un figlio? (…) Dio non ti può perdere. Uno si può chiedere: perché Gesù Cristo è venuto a morire in croce per me e per te? perché non ci poteva perdere. Perché non è possibile che tu vada sciupato, vada perso.

Lasciati amare da Dio per come sei

Non sappiamo di essere preziosi, crediamo di valere poco. Soprattutto i più giovani hanno una considerazione bassa di loro stessi. Si sviliscono, non sanno chi sono e quanto valgono. Ma Dio lo sa.

Vedo che i ragazzi hanno una forma di auto-persecuzione: si maltrattano, sono auto persecutori, tendono a volersi cambiare, si svendono a modelli per cui bisogna essere altri, ci sono quelli che si cambiano continuamente i connotati, si svalutano. Chi mi dice chi sono? non me lo dico da solo, non sono mai capace di dirmelo da solo. Se qualcuno non mi ha per caro, io non so di essere importante.

Solo chi ti ama sa chi sei

Solo chi ama conosce veramente. Nel rapporto con il Signore scopriamo la nostra vera identità.

Abbiamo tutti bisogno di stare nella relazione con Dio, quello ci dice veramente chi siamo. Alla fine anche la nostra dignità dove la vogliamo basare? (…) Io sono stato malato recentemente… l’importanza di tutti i malati, l’importanza delle persone che stanno lì, magari con il corpo gravemente offeso. E chi gli dà importanza? chi gli vuole bene. Solo chi ti ama sa chi sei, solo la misericordia di Dio sa veramente chi siamo tutti noi.

Don Fabio: Perché annunzio il Vangelo?

Dobbiamo sapere che siamo preziosi agli occhi di Dio, la Chiesa è questo che annuncia attraverso il Vangelo. E don Fabio che, nonostante la recente malattia, continua ad ardere della passione di trasmettere a tutti il messaggio di salvezza che Gesù Cristo ha portato, confida:

Io ero ateo un tempo, a me l’amore di Dio mi ha dato identità, mi ha fatto capire chi sono, mi ha dato importanza (…) perché annunzio il Vangelo? perché so che questa cosa gli uomini e le donne di questo mondo non la sanno, non sanno di essere preziosi, non sanno quanto sono cari alla Santa Volontà di Dio.

Tags:
don fabio rosinimisericordia di Dioparabola figliol prodigoperdonanza celestiniana
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni