Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 27 Settembre |
San Vincenzo de Paoli
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

La mamma di Teresa di Lisieux: «Le madri sono tabernacoli dei nascituri» 

PREGNANT-GROSSESSE-SMILE-shutterstock_493063273-e1661510431958.jpg

Shutterstock I Ground Picture

Philip Kosloski - pubblicato il 01/09/22

Poiché portano nel proprio corpo un’altra vita umana, le madri sono come dei “tabernacoli”, scrisse con acutezza Zélie Martin.

In ogni chiesa si trova un tabernacolo destinato a conservare la riserva eucaristica, vale a dire le ostie consacrate avanzate dalla celebrazione eucaristica, che vengono tenute in una pisside. Esso protegge e custodisce il corpo di Cristo. Allo stesso modo, la Vergine Maria è stata il “primo tabernacolo” di Cristo accogliendo il Figlio di Dio nel proprio grembo. È per questo che in certi posti i tabernacoli sono tradizionalmente costruiti nelle statue della Madre di Dio. 

Seguendo questa medesima simbolica, Zélie Martin, la madre di santa Thérèse di Lisieux, scrisse in una delle sue lettere che ogni madre deve essere un “tabernacolo” per il figlio nascituro. 

Anzitutto, durante i mesi che precedono immediatamente la nascita del figlio, la madre deve tenersi stretta a Dio, del quale il bambino che porta in sé è l’immagine, l’opera, il dono e il figlio. Ella deve essere per il proprio figlio, in qualche modo, un tempio, un santuario, un altare, un tabernacolo. Insomma la sua vita deve essere, per così dire, la vita di un sacramento vivente, di un sacramento in atto, sommerso nel seno di quel Dio che l’ha tanto veracemente istituito e santificato al fine che ella vi possa attingere quell’energia, quell’illuminazione, quella bellezza naturale e soprannaturale che egli vuole, e che egli vuole comunicare al bambino che porta e che da lei nascerà precisamente per mezzo di lei. 

Santa Zélie ricorda così a tutte le madri che la vita che esse portano in loro è santa e preziosa per Dio, ed ha un prezzo inestimabile ai suoi occhi. È per questo che le madri devono fare tutto quanto in loro potere per proteggere la vita umana che portano in grembo e per fare del tempo della gravidanza un momento privilegiato di avvicinamento a Dio. 

Certamente essere incinte non è facile, ma in ogni momento le madri possono rivolgersi a Maria per trovare la forza, il coraggio, l’amore e la dolcezza necessarie per attraversare la tappa della loro vita e corrispondere all’appello ad essere a loro volta un tabernacolo della vita umana. 

Le foto della canonizzazione dei genitori di Thérèse de Lisieux:

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio] 

Tags:
genitorigenitori e figligravidanzamisticasanta teresa di lisieux
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni