Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 06 Ottobre |
San Bruno
Aleteia logo
vaticano notizie
separateurCreated with Sketch.

Il Cardinal Becciu: «Il Papa vuole reintegrarmi nelle mie funzioni» 

Questo articolo è riservato ai membri di Aleteia Plus
BECCIU

Claude TRUONG-NGOC (CC BY-SA 4.0) | Antoine-Mekary-ALETEIA

i.Media per Aleteia - pubblicato il 22/08/22

Il Porporato sardo ha dichiarato di aver ricevuto una telefonata dal Santo Padre con la quale è stato invitato al prossimo Concistoro.

Il cardinal Angelo Becciu, che si era visto sottrarre le prerogative di cardinale elettore da papa Francesco nel settembre 2020, ha affermato che il Santo Padre l’ha convitato alla riunione di tutti i cardinali del mondo (29-30 agosto), e che intende reintegrarlo in seno al Collegio cardinalizio – questo è quanto è stato riportato dalla stampa italiana il 22 agosto 2022. Contattato da i.Media, l’Ufficio Stampa della Santa Sede non ha voluto commentare. 

Secondo L’Unione Sarda, in occasione di una messa a Golfo Aranci, in Sardegna, il 21 agosto, l’ex sostituto procuratore della Segreteria di Stato ha annunciato la propria presenza al Concistoro del 27 agosto, e all’incontro che seguirà. 

Attualmente indagato per sottrazione di fondi, abuso di potere, associazione a delinquere e subornazione di testimone, ancora nel bel mezzo di un processo condotto dal Tribunale del Vaticano, il cardinale sardo non ha mai cessato di reclamare la propria innocenza. 

Il cardinale Becciu si è visto ritirare le prerogative di cardinale elettore – non potrebbe partecipare a un eventuale conclave – il 24 settembre 2020. Dall’apertura del processo detto “dell’immobile di Londra”, nel luglio 2021, è sià stato audito in quattro udienze dedicate a lui. L’ex sostituto procuratore – numero 3 del Vaticano – era il più alto responsabile in carica al momento della controversa acquisizione dell’immobile. Per la sua difesa, egli ha insistito sul fatto che aveva agito seguendo i consigli dell’Ufficio amministrativo incaricato delle questioni finanziarie – diretto da mons. Alberto Perlasca –, ma anche quelli di Fabrizio Tirabassi, officiale dello stesso. 

Gli inquirenti della Santa Sede rimproverano pure all’alto prelato di aver autorizzato il finanziamento – per la somma di 600mila euro dalla Santa Sede e di 225mila euro per la Conferenza Episcopale Italiana – alla cooperativa del proprio fratello a Ozieri, mediante la Caritas locale sarda. Somme che non sarebbero state utilizzate in maniera appropriata. Ancora una volta, proclamando la sua innocenza, il cardinale Becciu ha riconosciuto di aver fatto pervenire delle somme, ma con fini unicamente caritativi. 

In ultimo, le sue relazioni con Cecilia Marogna – consigliera diplomatica informale impiegata su istanza del Sardo e accusata dalla giustizia vaticana di “sottrazione di fondi” – hanno interpellato alcuni. Dopo aver in un primo momento invocato il segreto pontificio, il cardinale Becciu ha negato ogni liaison sentimentale ed ha spiegato la missione della donna nella liberazione di una religiosa presa in ostaggio in Mali

«Spero con tutto il cuore che sia innocente» 

Fin dall’inizio dell’inchiesta, l’alto prelato ha denunciato le “calunnie” di cui si dice vittima, evocando un «massacro mediatico senza precedenti». Egli ha pure dichiarato di presentarsi davanti al tribunale con “fiducia” nell’istituzione e «a testa alta, con una coscienza chiara»; egli ha pure dichiarato la sua «totale volontà di cercare la verità e di parlarne», perché quest’ultima possa risplendere «il più rapidamente possibile». 

In un’intervista con la radio spagnola Cope, il 1º settembre 2021, papa Francesco aveva dichiarato, a proposito del cardinale Becciu: «Spero con tutto il cuore che sia innocente». Nell’occasione il Papa aveva ricordato che il Sardo era stato uno dei suoi collaboratori più stretti – successivamente Sostituto Procuratore della Segreteria di Stato, poi prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi –, e che aveva “una certa stima” per lui personalmente, soprattutto perché l’aveva «molto aiutato». 

Prima dei riti del giovedì santo del 2021, celebrati il 1º aprile, il Papa aveva posto un gesto inatteso recandosi negli appartamenti privati dell’ex Sostituto Procuratore al fine di celebrarvi la Santa Cena. 

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio] 

Il resto dell'articolo è riservato ai membri di Aleteia Plus

Sei già membro? Per favore, fai login qui

Gratis! - Senza alcun impegno
Puoi cancellarti in qualsiasi momento

Scopri tutti i vantaggi

Aucun engagement : vous pouvez résilier à tout moment

1.

Accesso illimitato a tutti i nuovi contenuti di Aleteia Plus

2.

Accesso esclusivo per pubblicare commenti

3.

Pubblicità limitata

4.

Accesso esclusivo alla nostra prestigiosa rassegna stampa internazionale

5.

Accedi al servizio "Lettera dal Vaticano"

6.

Accesso alla nostra rete di centinaia di monasteri che pregheranno per le tue intenzioni

Sostieni i media che promuovono i valori cristiani
Sostieni i media che promuovono i valori cristiani
Tags:
cardinal Giovanni Angelo Becciucollegialitaconcistororiforma della curiasinodo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni