Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 10 Agosto |
San Lorenzo
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Il Papa non è vegano. E allora perché ha detto di mangiare meno carne?

POPE-LUNCH-POVERTY-DAY

VINCENZO PINTO / AFP

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 26/07/22

Lo ha scritto in una lettera inviata recentemente ai partecipanti alla Conferenza dei giovani dell'UE a Praga

Papa Francesco non è vegano, mangia carne (bianca), e quando era bambino ha detto di aver sognato di fare il macellaio da grande. Eppure consiglia a tutti di ridurre al minimo il consumo di carne. Perché questa posizione che potrebbe sembrare contraddittoria? 

Ambiente e carne

In una lettera inviata recentemente ai partecipanti alla Conferenza dei giovani dell’UE a Praga, scrive Repubblica (25 luglio), ha esortato a «rompere questa tendenza autodistruttiva» del consumismo e a dare priorità alla sostenibilità. «È urgente – ha continuato – ridurre il consumo non solo dei combustibili fossili ma anche di tante cose superflue. E inoltre, in alcune aree del mondo, è conveniente consumare meno carne, questo può anche aiutare a salvare l’ambiente».

Gli animali nella “Laudato Si”

Nella “Laudato Sì’” il Papa ha parlato più volte degli animali. Ricordando in particolare che «ogni anno scompaiono migliaia di specie vegetali e animali che non potremo più conoscere, che i nostri figli non potranno vedere, perse per sempre». 

«La stragrande maggioranza si estingue per ragioni che hanno a che fare con qualche attività umana. Per causa nostra, migliaia di specie non daranno gloria a Dio con la loro esistenza né potranno comunicarci il proprio messaggio. Non ne abbiamo il diritto». Poi le parole forse più dure: «È contrario alla dignità umana far soffrire inutilmente gli animali e disporre indiscriminatamente della loro vita».

“Danneggia il clima”

Anche se nel febbraio scorso, ospite di Fabio Fazio a “Che tempo che fa“, aveva svelato che da bambino sognava di fare il macellaio – non per la carne, ma per la borsa dove l’uomo teneva i soldi, appoggiata sul ventre – Papa Francesco sa che consumare troppa carne danneggia il clima. 

L’Amazzonia

Sul clima, si legge ancora su Repubblica, Papa Francesco ha subìto una vera e propria conversione. Nel 2007 alla Conferenza dell’Episcopato Latinoamericano in Brasile, ad Aparecida, era nel gruppo dei redattori del documento finale. Arrivavano proposte sull’Amazzonia. E lui diceva: «Ma questi brasiliani, come stufano con questa Amazzonia! Cosa c’entra l’Amazzonia con l’evangelizzazione?». 

AMAZZONIA FORESTA PLUVIALE
La foresta amazzonica. Senza di essa, l’umanità è destinata a scomparire.

Il riconoscimento di Peta

Poi una conversione che lo ha portato a scrivere la “Laudato Si'”, ad oggi il testo programmatico più importante del suo pontificato. Qui Bergoglio lamenta il degrado ambientale e il riscaldamento globale. E invita tutti i popoli del mondo a intraprendere «un’azione globale rapida e unificata». Anche per questa «ecologia integrale» messa in pagina nell’enciclica ricevette il titolo di “Persona dell’anno” da parte People for the Ethical Treatment of Animals (Peta).

L’invito a non mangiare più carne a tavola

In occasione della Cop26 e della quinta visita ad Assisi, nel 2021, una delle più grandi associazioni non governative statunitensi hanno invitato Francesco a non mangiare più carne a tavola. Ed anche se il Papa non rispose, la lettera ai partecipanti alla Conferenza dei giovani dell’Ue a Praga testimonia la sua sensibilità in merito. 

La dieta del Papa

Papa Francesco tuttavia non è vegano. Seppure la sua dieta sia molto sobria, caratterizzata principalmente da pasta o riso in bianco, molta frutta e verdure fresche di stagione ed olio d’oliva. Soltanto una volta a settimana del pesce e della carne bianca, poco vino e niente dolci, conclude Repubblica. 

Tags:
carnedietapapa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni