Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 12 Agosto |
Santa Giovanna Francesca de Chantal
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

In che modo la Chiesa sceglie i vescovi?

Questo articolo è riservato ai membri di Aleteia Plus
BISKUPI

fot. Biuro Prasowe KEP

Ricardo Sanches - pubblicato il 23/07/22

La scelta di un vescovo può influire sulla vita di una diocesi o di un'arcidiocesi per decenni

Di recente ci sono stati cambiamenti nella composizione dei membri del Dicastero per i Vescovi, un organismo della Curia Romana che tra le altre particolarità ha la funzione di ausiliare il Papa nella scelta dei vescovi per le diocesi di tutto il mondo.

Vi siete già chiesti come si realizza questa scelta? Si tratta di un processo complesso e minuzioso, visto che la nomina dei nuovi pastori può influire su una diocesi o arcidiocesi per decenni.

Questo processo inizia quando esiste un posto vacante nella diocesi, cosa che può accadere in caso di malattia di un vescovo, trasferimento in un’altra diocesi, ritiro (dai 75 anni) o morte.

Quando informati del posto vacante, i nunzi apostolici, ovvero i rappresentanti del Papa nei vari Paesi, iniziano il lavoro di ricerca dei possibili nuovi vescovi. Sulla base di una lista di nomi indicati da vescovi e sacerdoti di altre diocesi vicine, il nunzio analizza i profili e intervista chierici e laici per raccogliere informazioni. Tutto viene fatto con grande riservatezza. Dopo questa selezione, invia a Roma un resoconto con i nomi dei sacerdoti che potrebbero servire come vescovi diocesani.

Il Dicastero per i Vescovi

Attualmente sotto la guida del cardinale canadese Marc Ouellet, il Dicastero per i Vescovi è responsabile dell’analisi del dossier del nunzio apostolico.

Oggi 25 vescovi e cardinali di varie parti del mondo formano il dicastero, oltre a due religiose e una laica nominate di recente da Papa Francesco. I membri si riuniscono ogni due settimane e in ogni sessione studiano 12 profili. Vengono prese in considerazione le qualità e le limitazioni delle persone indicate – fede, capacità di accompagnamento, leadership, spiritualità, qualità umane, oltre alle particolarità della diocesi in cui c’è il posto vacante e se il profilo del sacerdote si inquadra in queste caratteristiche.

Conclusa la riflessione, il prefetto del dicastero presenta al Papa la “terna”, ovvero una lista con tre nomi, che passano al vaglio della congregazione. Nella lista, le persone indicate appaiono in ordine di preferenza della congregazione, ciascuna con le giustificazioni del caso.

La scelta del Papa

Quanto a questa “terna”, il Papa può scegliere una di quattro ipotesi: concordare con il nome raccomandato dal dicastero, scegliere un altro candidato della lista, chiedere che venga presentata una nuova terna o, cosa più improbabile, scegliere un proprio candidato.

La decisione del Papa è resa nota al dicastero e al nunzio, che ha la missione di informare il possibile futuro vescovo nominato. La persona nominata può rifiutare l’incarico, ma è un’ipotesi che si verifica raramente.

Quando la risposta è affermativa, il nunzio stabilisce con la Santa Sede la data per l’annuncio della nomina. In genere c’è un periodo che va dalle due alle quattro settimane prima dell’annuncio pubblico. In questo periodo, la persona scelta non può rivelare la sua nomina.

Il resto dell'articolo è riservato ai membri di Aleteia Plus

Sei già membro? Per favore, fai login qui

Gratis! - Senza alcun impegno
Puoi cancellarti in qualsiasi momento

Scopri tutti i vantaggi

Aucun engagement : vous pouvez résilier à tout moment

1.

Accesso illimitato a tutti i nuovi contenuti di Aleteia Plus

2.

Accesso esclusivo per pubblicare commenti

3.

Pubblicità limitata

4.

Accesso esclusivo alla nostra prestigiosa rassegna stampa internazionale

5.

Accedi al servizio "Lettera dal Vaticano"

6.

Accesso alla nostra rete di centinaia di monasteri che pregheranno per le tue intenzioni

Sostieni i media che promuovono i valori cristiani
Sostieni i media che promuovono i valori cristiani
Tags:
vescovi
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni