Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 07 Dicembre |
Sant'Ambrogio
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Quando senti di non farcela più, riposa in Dio

mujer-cansada

Shutterstock

padre Carlos Padilla - pubblicato il 15/07/22

Gesù non mi dice che sistemerà i problemi, ma che allevierà il mio peso, la mia stanchezza, la mia angoscia: il peso lo porta Lui

A volte associo Dio al lavoro, all’esigenza, al sacrificio, a norme e divieti, a qualcosa di serio e denso. Ma non è così. Gesù è il mio riposo. Prende su di Sé il mio peso. Stare con Lui mi libera dal peso.

Sento questa affermazione di Gesù e mi rilasso, sono a casa. Mi metto in pantofole. Voglio andare da Lui. Mi dice “Venite a me”. Mi piace questo invito.

C’è tanta gente che fugge… Io stesso a volte fuggo da impegni, responsabilità, problemi, sforzi…

Fuggo dalla gente. E Gesù mi dice che quando sono stanco devo rivolgermi a Lui.

Sono stanco e angosciato? Perché? Cosa mi inquieta? Non sarà che voglio avere il controllo di tutto?

Gesù assume il peso

Voglio imparare a riposare in Gesù e a mettere la vita nelle Sue mani. Non mi dice che sistemerà i miei problemi, ma che allevierà il mio peso, la mia stanchezza, la mia angoscia: il peso lo porta Lui. Lo ha già assunto una volta per sempre.

E mi piace pensare che Dio sia così. È il mio riposo, la mia roccia, il mio rifugio in una notte fredda. È il mio porto nella tormenta, il luogo del mio abbraccio, il pozzo a cui posso abbeverarmi.

E non è una lista di doveri. Il mio peso è leggero, dice Gesù. Ma a volte il carico mi pesa. E intorno a me vedo tanti uomini con carichi pesanti…

Chiedo a Gesù di prenderli su di sé, di andare da loro per rafforzarli, alleviarli, incoraggiarli.

Gli chiedo di mandare angeli umani per consolare. Di aiutarmi ad essere riposo e sollievo per gli altri.

Gesù esprime com’è Dio

Credo di stare a questo mondo per fare quello che faceva Gesù: sostenere e aiutare a portare il peso. Vivere in Cristo è questo. So che il Suo giogo è dolce e il suo peso leggero.

Gesù parla di Dio. Lo fa sempre, come Maria. Parla agli uomini dell’amore di Dio. Dice loro che nel Suo amore c’è l’amore di Dio Padre.

È vero. Il Suo amore senza misura, fino all’estremo. Quell’amore che diventa carne, incondizionato, tenero, personale, eterno.

Il Suo amore profondo, umano, vivo, vicino, paziente. Che perdona mille volte e torna a credere. Quell’amore che aspetta davanti alla mia porta, che esce a cercarmi e mi chiama. Quell’amore può essere solo di Dio.

Gesù e il Padre sono una cosa sola, e Gesù si è dedicato a rivelare tutta la Sua vita, con parole e con gesti, e com’è l’amore di Dio per ciascuno. Parlare loro con una tenerezza estrema.

Con la stessa teneressa con cui ha parlato a Suo Padre parla anche ai Suoi amici, ai Suoi figli:

“Venite a me, voi tutti, che siete affaticati e oppressi, e io vi ristorerò. Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per le vostre anime. Il mio giogo infatti è dolce e il mio carico leggero”.

Tags:
diostanchezza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni