Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 10 Agosto |
San Lorenzo
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

Un incendio devasta le cappelle della luce 

LOURDES-INCENDIE.jpg

Sanctuaire de Lourdes

La statua della Vergine posta di fianco alle “cappelle della luce” e annerita dalle fiamme.

Anna Ashkova - pubblicato il 12/07/22

Quattro delle otto cappelle della luce del santuario di Lourdes sono andate a fuoco nella notte tra il 9 e il 10 luglio 2022. Comunque i pellegrini potranno accedere al sito per deporre i loro ceri.

Un violento incendio è divampato nella notte fra il 9 e il 10 luglio 2022, nel santuario di Lourdes, all’altezza delle cappelle della luce, installate sul bordo del Gave de Pau e destinate ad ospitare i ceri che i fedeli vengono a deporvi. Anche se il fuoco è stato rapidamente dominato dai pompieri mandati sul posto dalla sicurezza del santuario, tre pensiline sono state totalmente distrutte dalle fiamme. I pellegrini potranno comunque continuare a deporre i loro ceri nelle altre quattro cappelle, che restano aperte. 

In attesa della ricostruzione delle cappelle, nelle prossime settimane delle strutture apposite verranno installate nella prateria del santuario. Il tempo delle necessarie disposizioni e anche il deposito dei ceri grandi verrà affidato ai gestori del santuario. Una volta accesi sul posto, si farà in modo che brucino al più presto. 

chapelle lumière Lourdes
Le cappelle della luce del Santuario di Lourdes sono state lesionate da un incendio che, nella notte fra il 9 e il 10 luglio 2022, ne ha completamente distrutte tre.

Il rettore del santuario, mons. Olivier Ribadeau Dumas ha deplorato su Twitter «un nuovo duro colpo per il Santuario». In effetti i danni causati dall’incendio sono molto importanti: 

La stima della ricostruzione completa delle cappelle e della sostituzione del materiale si aggira ad almeno 1,5 milioni di euro. 

Così si legge nel comunicato ufficiale del santuario, ancora convalescente dalle conseguenze della crisi sanitaria. 

L’essenziale però – continua il prelato testé nominato rettore arciprete della cattedrale di Notre-Dame de Paris – è che non ci siano stati feriti, e che i pellegrini possano continuare a pregare nelle cappelle restanti continuando a far ardere ceri. 

A Lourdes gli succederà dal 1º settembre 2022 padre Michel Daubanes. 

Anche se le ricerche sull’origine del rogo – precisa il Santuario – proseguono, la causa accidentale resta l’ipotesi principale. 

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio] 

Tags:
candelelourdespreghierasantuario di lourdes
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni