Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 12 Agosto |
Santa Giovanna Francesca de Chantal
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

Aiutare Don Pietro? Obiettivo raggiunto!

Don Pietro Sigurani

Zanarella - ALETEIA

Lucandrea Massaro - pubblicato il 30/06/22

Zanarella Edizioni ed Aleteia tengono fede al patto con don Pietro Sigurani e coi lettori e consegnano al sacerdote le offerte ricevute per i poveri

Troviamo don Pietro nella “sua” chiesa, quella di Sant’Eustachio a Roma, dove per molti anni è stato parroco e dove ha iniziato la sua attività per i poveri, organizzando la mensa nella navata centrale della piccola chiesa, a due passi dal Senato della Repubblica. Lo avevamo lasciato qualche mese fa nel refettorio nuovo, a pochi passi dalla chiesetta, che discorreva amabilmente con i “suoi” poveri, di cui conosce il nome e le vicende, a dare indicazioni e a sorridere a tutti. Per tutti uno sguardo di affetto, per tutti un sorriso, lo ritroviamo – purtroppo – in carrozzella, sta poco bene e gli anni (86!) si sono affacciati per farsi sentire, ma il sorriso con cui ci accoglie è lo stesso.

Una campagna breve ma intensa

Aleteia ha raccontato nelle settimane di Quaresima, l’impegno, le storie di riscatto e di vita di tanti ospiti di don Pietro, chiedendo a voi lettori un contributo per aiutare questa opera meritoria. Raccolti i soldi, attesi gli ultimi ritardatari, una piccola delegazione guidata dall’imprenditore Flavio Zanarella, partner strategico di Aleteia, ha consegnato un assegno simbolico a don Pietro Sigurani che ci ha accolto con benevolenza e calore per alcuni minuti.

Don Pietro Sigurani

L’anziano sacerdote ci ha ringraziato, ma soprattutto ci ha lasciato un messaggio: “Il Vangelo non dice ‘devi’, dice ‘puoi’, non obbliga nessuno a far nulla, ma sull’Amore non transige, quello è il Comandamento” riferito al suo operato coi poveri. Gli occhi e il sorriso pieni di gioia e di vita, pieni dell’Amore per il prossimo a cui ha dedicato tutto se stesso e tutto il suo ministero sacerdotale “Tutti possono aiutare, perché tutti siamo chiamati da amare” ci dice infine prima del saluto.

Don Pietro Sigurani
Tags:
aleteiadon pietro siguraniflavio zanarellapoveri
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni