Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 06 Luglio |
Santa Maria Goretti
Aleteia logo
Storie
separateurCreated with Sketch.

Bambino esce dal coma dopo che i genitori hanno invocato San Charbel

Bebê sai de coma após intercessão de São Charbel

Guitta Maroun | YouTube (Captura de Tela)

Francisco Vêneto - pubblicato il 22/06/22

“La risonanza magnetica ha mostrato il segno della croce nella sua testa”

Dopo che i genitori avevano chiesto l’intercessione di San Charbel Makhlouf, molto popolare in Libano, un bambino è uscito dal coma contro le aspettative dei medici.

Il portale spagnoloCamino Católicoha riprodotto questo mese la testimonianza di Joyce Habashi al-Bayrouti, madre del piccolo John:

“Quando mio figlio aveva 40 giorni, i primi esami mostravano che stava bene. Dodici giorni dopo ho avuto la sensazione che John avesse qualche problema di salute, anche se senza sintomi, e siamo andati a fare le analisi del sangue. Il livello di zuccheri nel sangue era a 1320. Il cervello, i reni e i polmoni hanno smesso di funzionare. È entrato in coma, e i medici mi hanno detto che non c’erano speranze di ripresa. Ho chiesto la celebrazione di una Messa ad Annaya perché si compisse la volontà del Signore nella vita del mio bambino, e sono andata a visitare la tomba di San Charbel, chiedendo a Gesù e al santo di Annaya di fare ciò che volevano della vita di John. Al momento dell’offerta dell’Eucaristia, ho insistito davanti al Signore: “Ho bisogno di una risposta ora!”

Il bambino, ha proseguito la mamma, ha ricevuto i sacramenti del Battesimo e dell’unzione dei malati, e subito dopo la Messa è avvenuto l’inaspettato:

“Ho chiamato il medico. Mi ha detto che mio figlio era improvvisamente migliorato, ed ecco la buona notizia! La risonanza magnetica ha mostrato il segno della croce nella sua testa, e lui ha recuperato i movimenti normali. Alleluia! Mio figlio si è ripreso completamente!”.

Secondo Joyce, il fatto inspiegabile è stato registrato nel monastero di San Marone ad Annaya, come anche nei referti medici di John, il 15 giugno 2022.

Tags:
bambinoguarigionelibanomiracolisanti e beati
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni