Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 07 Luglio |
Sant'Antonino Fantosati
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Feste patronali: fuori dai comitati chi ha la fedina penale sporca

processione-san-vincenzo-ferreri-napoli-2.jpg

Youtube

San Vincenzo Ferreri per le vie del rione Sanità a Napoli.

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 14/06/22

Linea dura della diocesi di Aversa per fare le feste in “serenità” dopo due anni di stop dovuti al covid: stop ad inchini e questue senza ricevuta

Linea dura del vescovo della diocesi di Aversa (Caserta) contro feste patronali “deviate”, tra inchini, raccolte di fondi “opache”, comitati festa senza personaggi con fedina penale sporca e politica.

Le infiltrazioni criminali  

Monsignor Angelo Spinillo, pur dando il via libera alle feste patronali civili e religiose, dopo due anni di sosta forzata causa covid, ha dettato regole precise per il loro svolgimento, in una diocesi ad alto tasso di infiltrazioni della criminalità anche nella devozione popolare. 

Regole anti inchino

«Come stabilito dalla Conferenza Episcopale Regionale – ha scritto mons. Spinillo – in una lettera diffusa in tutta la diocesi – è necessario contenere in un tempo congruo la durata delle processioni, evitando soste e sviluppando un cammino ordinato che significhi il procedere di un popolo seguendo un modello e una guida, che è il Santo e cantando con lui le lodi di Dio». 

PROCESSIONE RELIGIOSA

Comitati festa senza pregiudicati 

«Poiché si ritiene utile verificare preventivamente la situazione giudiziaria dei membri del Comitato-feste – ha proseguito il vescovo della diocesi di Aversa – non accettando in essi la presenza di chi fosse, in qualsiasi forma, oggetto di condanna civile o penale, sarà obbligatorio raccogliere le autodichiarazioni rilasciate dai membri del Comitato, utilizzando l’apposito modulo predisposto dalla Cancelleria Vescovile». 

La politica fuori dalle feste

Come anche non sono ammesse, ha evidenziato il vescovo di Aversa, «persone che ricoprano incarichi e ruoli di valenza politica o amministrativa a livello comunale o a qualsiasi altro livello civile». 

Un’altra per le feste patronali nella diocesi di Aversa è niente raccolte di offerte durante lo svolgimento delle stesse. E se si fa la questua prima della celebrazione, casa per casa, »rilasciare una qualche forma di ricevuta».

Il senso di questi duri provvedimenti

La diocesi di Aversa ha dunque optato per regole stringenti per evitare che, tra capi-clan e sponsorizzazioni, le feste dedicate ai santi e alla Madonna prendano una piega diversa.

«Siamo chiamati a prendere atto che non sono sufficienti piccoli aggiustamenti – sottolinea il vescovo in un lungo documento pubblicato dal sito della diocesi -, o la correzione di qualche modalità espressiva, a rendere significative e vitali le nostre celebrazioni e le manifestazioni della nostra devozione. Il nostro impegno pastorale prossimo futuro, liberato dalla tentazione di ripetere ciò che ‘si è fatto sempre così’, dovrà mirare a restituire il vero contenuto di fede e di spiritualità alle celebrazioni ed ai momenti propri delle forme tradizionali della devozione del nostro popolo» (Ansa, 11 giugno).

Tags:
feste religioseregolevescovo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni