Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 01 Febbraio |
Beata Anna Michelotti
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

Come trovare la mia libertà interiore?

SILENCE

Shutterstock | phototimedp

Catholic Link - pubblicato il 03/06/22

Uno sguardo cristiano partendo dalla logoterapia di Victor Frankl

di Silvia Ordoñez

Victor Frankl ha proposto la logoterapia dopo una dura esperienza in un campo di concentramento, e oggi è diventata un aiuto importante per molti per scoprire il senso della propria vita.

Quale sarà il mio proposito in questa vita? Perché e a quale scopo faccio quello che faccio? E di fronte al dolore e all’incertezza, perché si verifica tutto questo? Che obiettivo ha la sofferenza che vivo?

Scoprire perché è importante avere chiara la propria missione e che ruolo gioca la speranza in tutti questi interrogativi che presto o tardi si accumulano dentro di noi è un cammino che, attraverso Dio e la Sua mano, dovremmo tutti avere il coraggio di percorrere.

Nei punti successivi, forniti da Ana María Castellón in una Masterclass gratuita estremamente interessante, potremo conoscere un po’ meglio questo strumento e individuare un possibile cammino di crescita personale.

Victor Frankl e la Logoterapia

Libri biblioteca
Valeriy Karpeev | Shutterstock

Viktor Frankl è stato un noto psichiatra, neurologo, psicologo e filosofo austriaco e ha fondato la scuola di Logoterapia. Frankl è stato imprigionato nei campi di concentramento della II Guerra Mondiale, dove ha potuto comprendere meglio e mettere in pratica la teoria della logoterapia. È lì che ha scoperto che chi riusciva a sopravvivere o a cercare un modo più degno di vivere la sofferenza e la morte era chi riusciva a rispondere alla domanda relativa allo scopo di tutta quella situazione.

“In cerca di senso”

shutterstock_2079591814.jpg
RossHelen | Shutterstock

All’epoca le scuole di Freud e Adler parlavano di un uomo determinato dai suoi istinti, ma Frankl non poteva credere che fosse così, sospettando che l’uomo avesse un po’ di libertà e che ciò che lo muoveva davvero fosse il senso. A partire da questo, ha fondato la teoria della logoterapia (logos significa “senso” in greco), e ha spiegato che questo senso parte dalla dimensione spirituale, in base alla quale l’uomo è pienamente libero e responsabile di tutti i suoi atti.

Le dimensioni dell’essere umano

SINGLE
Shutterstock | Saga_bear

La prima dimensione è quella biologica: istinti e necessità fondamentali come dormire, mangiare… La seconda è quella psicologica: le nostre condotte, i nostri affetti, i sentimenti, le emozioni, il conscio e l’inconscio. La terza è quella sociale: i nostri rapporti con gli altri. È molto umana e fondamentale per comprendere la logoterapia, perché trascendiamo quando ci doniamo agli altri. La quarta, la più importante per quello che stiamo studiando, è la dimensione spirituale.

Libertà interiore

shutterstock_1690767523.jpg
Tonktiti | Shutterstock

In logoterapia, la dimensione spirituale non è lo stesso di quella religiosa. È una dimensione che non è fisica né psicologica, che non è nella mente né nel corpo, ma è quella che dà unità a tutto il nostro essere. Ed è una dimensione che non si ammala mai – è sempre sana, e non dipende da nulla di esterno. Per questo, in essa troviamo una piena libertà interiore. La dimensione spirituale ci permette di trascendere, di uscire da noi stessi per donarci a qualcosa o a qualcuno.

Libertà e responsabilità

shutterstock_1020048823.jpg
Evgeny Atamanenko | Shutterstock

La dimensione spirituale, in base alla quale siamo sempre liberi, deve includere la responsabilità. Quando riconosco che la dimensione spirituale non è mai malata, né condizionata, sorge la capacità di non giudicare gli altri, di non etichettarli sulla base di un pregiudizio o di una diagnosi. E quando riconosco in me questa libertà e questa responsabilità, riconosco lo stesso nei miei fratelli, che sono sani, buoni, degni e figli di Dio.

Per concludere, vi lasciamo con una frase usata da Ana alla fine della masterclass: “La libertà
interiore ci dà la grandezza di essere liberi di amare, indipendentemente dalle circostanze in cui ci troviamo”.

Se volete conoscere meglio questo tema e l’opera di Victor Frankl, vi raccomando il corso «Logoterapia para la vida cotidiana». È molto valido, e soprattutto pratico. So che vi piacerà.

Ricordiamo che ogni volta che ci conosciamo un po’ di più diventiamo padroni di noi stessi e conquistiamo un po’ di più la nostra libertà. Una libertà che senza Dio non esiste.

Qui l’articolo originale pubblicato su Catholic Link.

Tags:
libertà
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni