Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 12 Agosto |
Santa Giovanna Francesca de Chantal
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

La straordinaria abilità comune a questi tre Papi

THREE POPES BENEDICT XVI FRANCIS AND JOHN PAUL II

Shutterstock

Cerith Gardiner - pubblicato il 02/06/22

Ma c'è un Papa in particolare che era il migliore in questo campo, anche se non è certo una gara!

Uno dei compiti più importanti di un Pontefice è condividere la Parola di Dio – cosa che diventa un po’ più facile se dominano la capacità di parlare varie lingue. E sono esimi poliglotti!

I Papi Francesco, Benedetto XVI e San Giovanni Paolo II hanno questa capacità in comune, ma a uno di loro questa abilità linguistica ha permesso di comunicare con la maggior parte dei cattolici del mondo.

Papa Francesco – domina 8 lingue

Il Papa argentino è cresciuto imparando la sua lingua madre, lo spagnolo, e l’italiano, visto che il padre e i nonni paterni venivano dall’Italia. Ha imparato anche tedesco, francese, ucraino (il suo mentore, quando era giovane, è stato il vescovo ucraino Stepan Chmil), portoghese e piemontese.

Naturalmente, il Pontefice parla anche latino, la lingua ufficiale del Vaticano. Ha anche familiarità con il greco antico e l’ebraico. L’unica lingua che trova complicata è l’inglese, per via della fonetica.

A 44 anni, è andato a Dublino per praticare l’inglese con i Gesuiti per otto settimane. Secondoi News, padre Donal Neary ha ricordato che è partito senza grandi miglioramenti.

Visto che Papa Francesco si sente più sicuro parlando spagnolo e italiano, spesso si vede con un interprete delle altre lingue che parla, per garantire che le sue parole vengano interpretate correttamente da chi lo ascolta.

Papa Benedetto XVI – parla 6 lingue

Anche il Papa Emerito è poliglotta. Originario della Baviera, parla naturalmente il tedesco, ma parla bene anche inglese, spagnolo, italiano e francese, e un po’ meno il portoghese.

Il prolifico lettore e scrittore è anche abile nelle lingue classiche.

Papa Giovanni Paolo II – parlava innumerevoli lingue

Il defunto Papa Giovanni Paolo II è stato davvero un maestro delle lingue. Era in grado di conversare in molte, soprattutto polacco (la sua lingua madre), portoghese, italiano, francese, spagnolo, tedesco e inglese. Dominava anche il latino e l’uso scritto dell’ebraico biblico.

Anche se non fluentemente, riusciva a comunicare in slovacco, russo, ucraino, giapponese e tagalog, e si sforzava di parlare anche altri dialetti. In una Messa di Pasqua, ha salutato i fedeli in 57 lingue, e in seguito si è superato in una Messa di Natale, salutando in ben 62!

Tags:
benedetto XVIgiovanni paolo IIlinguepapa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni