Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 12 Agosto |
Santa Giovanna Francesca de Chantal
Aleteia logo
Storie
separateurCreated with Sketch.

Fazio: dopo l’intervista col Papa, la mia fede non attraversa più “tempi cupi” 

Fabio-Fazio-conducts-the-episode-of-Che-Tempo-Che-Fa-AFP

Andrea Diodato / NurPhoto / NurPhoto via AFP

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 31/05/22

Il popolare conduttore di "Che tempo fa" lo ha confessato in una intervista a "Tv Sorrisi e Canzoni"

«Parlare con il Papa ti cambia la vita, sento ancora l’emozione», afferma Fabio Fazio in una intervista al settimanale Tv Sorrisi e Canzoni (30 maggio). «Mi ha colpito la semplicità con cui il Santo Padre sa affrontare i temi primari dell’esistenza, il Bene e il Male, il diritto, la morale», dice il popolare conduttore della trasmissione “Che tempo che fa”, in onda su Rai 3. 

La “profetica” chiacchierata sulla guerra

«Abbiamo parlato anche di guerra – aggiunge Fazio -. Di lì a pochi giorni sarebbe stata invasa l’Ucraina e lui lo presentiva. Ha detto che la guerra è “distruzione”, che non significa solo macerie fisiche. Ma è l’anti-creazione, l’opposto della natura umana, che è quella di costruire. Credo che il Papa, con il suo approccio di cuore, sia l’intellettuale più lucido che abbiamo oggi».

FABIO FAZIO PAPA FRANCESCO

Il giorno dell’intervista 

Il 6 febbraio 2022, in collegamento da Casa Santa Marta, Papa Francesco ha dialogato con Fabio Fazio durante la trasmissione “Che Tempo Che fa”.

«È una grande emozione, una grandissima responsabilità, un grandissimo dono quello che ricevo da questo Papa eccezionale», ha detto in quell’occasione Fabio Fazio. Il Papa «sceglie un contesto popolare come il nostro per voler essere in mezzo a tutti, vicino a tutti. Questo dono va bene al di là della televisione, perché ogni volta che questo Papa parla ci lascia qualcosa per il futuro» (Corriere della Sera, 6 febbraio).

“Un mondo inabitabile”

Durante l’intervista Papa Francesco fu emozionante e tagliente. Denunciava che si sta degenerando verso un mondo «inabitabile» tra qualche decennio, facendo ancora troppo poco per evitare questa direzione perversa.

“Il chiacchiericcio distrugge le persone”

Francesco puntava l’indice anche sul problema crescente dell’aggressività sociale. «Sottolineo solo una cosa: è cresciuto il numero dei suicidi giovanili. C’è un’aggressività che scoppia, è distruttiva. E comincia con la lingua, con il chiacchiericcio: questo distrugge le persone, le famiglie, i quartieri, le identità. Se hai qualcosa contro l’altro, parla in faccia. Siate coraggiosi», è l’esortazione che consegnava il pontefice ai telespettatori (Aleteia, 6 febbraio).

“Dio che si abbassa

Fabio Fazio ha incontrato per la prima volta il Papa alla Comunità “Nuovi Orizzonti” di Chiara Amirante, quando il pontefice, nel 2019, raggiunse la “Cittadella del Cielo” a Frosinone, sede della Comunità.

Il conduttore ha parlato della fede nel libro “Dio è gioia” della Amirante, raccontando le sensazioni avute dopo l’incontro con il Papa. Già allora Fazio spiegò di avere sentito come una “scintilla”, ascoltando alcune parole del Papa su «un Dio che si abbassa» per farsi vicino: «Il mio è uno stupore autentico davanti a una persona pienamente integrata che vive credendo profondamente in quello che fa, e che è capace di trascinarci verso il trascendente grazie al suo essere profondamente immanente». 

La trascendenza che non c’è più

Proprio l’elemento di trascendenza, secondo il conduttore di “Che tempo che fa”, è la scintilla che manca nel «progresso storico» attuale. «Manca il collegamento con quello che chiamiamo “divino” o dimensione spirituale», che, esistito in ogni epoca, ha garantito «orizzonti di senso e di riferimento per avere una giusta misura di sé rispetto a se stessi, agli altri e al creato». Oggi viviamo invece «tempi cupi», osserva il volto Rai. Fortunatamente a guidare la Chiesa c’è un Papa come Francesco: «Faro di luce in una notte molto oscura per l’umanità» (La Stampa, 17 maggio 2020). 

Tags:
fedeintervistapapa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni