Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 07 Luglio |
Santa Maria Goretti
Aleteia logo
Perle dal Web
separateurCreated with Sketch.

La Cappella Sistina sbarca nel Metaverso 

Creation_of_Adam

© Wikipedia

Michel-Ange, la création d'Adam, chapelle Sixtine, Rome.

Valentine Leroy - pubblicato il 26/05/22

Più di 800 opere conservate in Vaticano, fra cui la Cappella Sistina, si apprestano ad essere digitalizzate. Questo progetto, condotto da una impresa specializzata nel Metaverso e da una associazione presieduta da padre Philip Larrey, faciliterà l’accesso del grande pubblico a questi tesori.

La Cappella Sistina, come pure 800 opere del Vaticano, saranno trasformate in NFT, una tecnologia che innesca una vera febbre nel mercato dell’arte. Si tratta di rendere accessibili al grande pubblico queste opere uniche in versione digitale ad alta definizione. 

Dal proprio computer, ognuno potrà girovagare (in realtà virtuale) per le sale dei Musei Vaticani. La galleria sarà composta di opere digitalizzate e protette da NFT, con copyright imperituro e non sostituibile. Il progetto riguarderebbe anche dei manoscritti conservati in Vaticano. 

Questa iniziativa è il frutto di un partenariato sancito il 2 maggio 2022 fra l’impresa innovativa Sensorium, specializzata nello sviluppo del Metaverso, e l’associazione Humanity 2.0. Questa ONG agisce per fondere lo sviluppo, specialmente quello digitale, con l’umanesimo. 

Per uno sviluppo etico del digitale 

Alla testa dell’iniziativa si trova padre Philip Larrey, presidente dell’associazione Humanity 2.0. Ordinario di Logica ed Epistemologia alla Pontificia Università Lateranense, egli è specializzato nella filosofia della conoscenza e nel pensiero critico. Più nel dettaglio, il sacerdote lavora sulle implicazioni dell’era del digitale per l’uomo e per la società. 

Nel suo ultimo libro, Artificial Humanity (“Umanità artificiale”, N.d.T.), egli cerca di comprendere da un punto di vista filosofico la maniera in cui l’intelligenza artificiale trasforma il nostro rapporto col mondo. Presente all’incontro fra il Papa e il presidente di Alphabet Éric Schmidt, nel 2016, egli desidera far nascere un dibattito sulle questioni etiche sollevate dallo sviluppo digitale, prima che tali tecnologie diventino popolari. Tutte iniziative svolte per dare al Vaticano una voce nei dibattiti sull’intelligenza artificiale. 

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio] 

Tags:
cappella sistinadigitalizzazioneintelligenza artificialemetaversomusei vaticani
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni