Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 07 Agosto |
San Gaetano Thiene
Aleteia logo
Storie
separateurCreated with Sketch.

Un bambino invia un disegno e una foto al Papa, che gli risponde con un messaggio indimenticabile

LETTER

Gentileza José Calderero

Dolors Massot - pubblicato il 25/05/22

Il bambino e suo padre non si aspettavano la sorprendente risposta del Pontefice

Papa Francesco ha scritto una lettera a un bambino spagnolo di sette anni. La sua è stata la risposta alla lettera del piccolo Diego, che qualche giorno prima gli aveva inviato un disegno di Cristo Risorto che aveva colorato.

Il messaggio nella lettera, oltre ad essere una sorpresa in sé, è un tesoro di contenuti, e parla di calcio, nonni, famiglia…

È stato il padre di Diego, il giornalista José Calderero, ad avere l’idea di scrivere al Santo Padre.

“Lavoro per il settimanale digitale Alfa y Omega a Madrid”, ha spiegato. “L’editore e il coeditore sono stati invitati alla presentazione di un libro dell’editrice Claret a Roma, e avrebbero visto il Papa. Ho pensato che sarebbe stata un’occasione d’oro per inviargli un messaggio da parte della mia famiglia”.

“E allora ho detto a Diego, il più grande dei miei tre figli: ‘Perché non fai un disegno per il Papa e io glielo mando?’ Il bambino ha copiato un’immagine di Gesù risorto da uno dei suoi libri da colorare e me l’ha dato. ‘Spiega qualcosa al Papa, aggiungi qualche riga’, gli ho detto”.

Ma Diego stava già giocando a palla, e allora il padre ha deciso di aggiungere una lettera e una foto, scegliendo quella di Diego con il nonno.

“Volevo ringraziare Papa Francesco per le parole che ha dedicato ultimamente nelle sue udienze del mercoledì al rapporto tra nonni e nipoti. Gli ho spiegato che uno dei nonni di Diego vive nelle Asturie, a più di 400 chilometri di distanza. È appassionatissimo di calcio, come il Papa”.

“Mio suocero è capace di stabilire un legame meraviglioso con il nipote, in modo diverso da noi genitori. Mentre giocano conversano, ridono e parlano della vita. Mio suocero non gli dice cosa fare, ma parla con lui della vita in modo naturale, è ammirevole! E io l’ho trasmesso al Papa”.

LETTER

La risposta

Ecco la risposta di Papa Francesco a Diego:

“Grazie per il disegno che mi hai mandato e per i saluti che mi hai trasmesso attraverso il tuo papà.

Sono molto felice di sapere che ogni volta che vedi tuo nonno ti piace giocare a calcio con lui. Immagino che vi divertiate molto insieme.

Grazie per le tue preghiere per me. Pregherò per te e per tutta la tua famiglia”.

LETTER

Un messaggio per un amichetto di Diego

Il messaggio del Papa non termina qui. José gli ha spiegato che Diego ha un amico di 10 anni di nome Mateo. Il padre di Mateo è morto due anni fa e la mamma ha un tumore al seno. “Diego e Mateo sono ottimi amici, perché siamo anche vicini a Valdebebas”.

La mamma di Mateo è stata operata, e José ha chiesto al Papa di pregare per lei.

Prego anche per Mateo”, ha scritto il Pontefice. “Sono certo che suo padre, dal cielo, pregherà Gesù per la salute della madre Raquel. Anch’io pregherò per lei”.

Gesù ti benedica e la Vergine Santa ti protegga. Fraternamente, Francesco”, termina il messaggio papale.

Sono molte cose le cose per cui José vuole ringraziare Papa Francesco nel suo lavoro di sostegno alla famiglia e soprattutto ai nonni. “Ci ricorda che gli anziani non sono materiale da scartare. Promuove il dialogo tra le generazioni. Mi piace molto quando dice che quando i nonni comunicano i loro sogni, i giovani smettono di guardare il loro smartphone, perché i giovani incollati a uno schermo sono una realtà, e vedo come i nonni aiutano in questo senso”.

Cosa farà José con la lettera? “Ho detto a mia moglie che dobbiamo incorniciarla”, dice sorridendo.

Tags:
bambinopapa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni