Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 02 Luglio |
Beato Antonio Rosmini
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

C’è un’assenza che nasce dall’amore e non dall’abbandono

ASSENZA,ATTESA,AMORE

Eakachai Leesin|Shutterstock

don Luigi Maria Epicoco - pubblicato il 23/05/22

L'amore di Gesù per i suoi è così radicale che è capace di sottrarsi per permettere che essi possano ricevere lo Spirito Santo.

Vangelo di Martedì 24 Maggio

Ora però vado da colui che mi ha mandato e nessuno di voi mi domanda: Dove vai? Anzi, perché vi ho detto queste cose, la tristezza ha riempito il vostro cuore. Ora io vi dico la verità: è bene per voi che io me ne vada, perché, se non me ne vado, non verrà a voi il Consolatore; ma quando me ne sarò andato, ve lo manderò. E quando sarà venuto, egli convincerà il mondo quanto al peccato, alla giustizia e al giudizio. Quanto al peccato, perché non credono in me; quanto alla giustizia, perché vado dal Padre e non mi vedrete più; quanto al giudizio, perché il principe di questo mondo è stato giudicato.

(Giovanni 16,5-11)

Ora però vado da colui che mi ha mandato e nessuno di voi mi domanda: Dove vai? Anzi, perché vi ho detto queste cose, la tristezza ha riempito il vostro cuore.

Quante volte facciamo questo tipo di esperienza? A causa della tristezza, dei problemi, del dolore, perdiamo di vista la cosa più essenziale della nostra vita, e non abbiamo più in noi la domanda giusta che potrebbe condurci alla risposta giusta.

È come se il Vangelo volesse dirci che alcune volte siamo talmente assorbiti da ciò che stiamo vivendo da dimenticare ciò che conta.

“Ora io vi dico la verità: è bene per voi che io me ne vada, perché, se non me ne vado, non verrà a voi il Consolatore; ma quando me ne sarò andato, ve lo manderò”. 

Gesù stabilisce la necessità della sua partenza. Anzi essa è la condizione affinché possa arrivare lo Spirito. È un argomento, questo, scottante, ma anche rivoluzionario: l’amore è amare fino al punto di saper fare un passo indietro affinché l’altro abbia la possibilità di emergere in tutta la sua unicità.

L’amore che non permette mai all’altro di crescere, di decidere autonomamente, di diventare se stesso, allora non è amore ma schiavitù travestita d’amore. Gesù sta dicendo questo ai suoi discepoli:

“devo andarmene altrimenti non sarete mai messi nelle condizioni di crescere, di lasciare cioè che lo Spirito operi in voi la liberazione che vi ho annunciato”.

In questo senso non dobbiamo avere paura dell’assenza quando essa nasce dall’amore e non dall’abbandono. Il problema vero è capire la sottile differenza. 

Tags:
amoredalvangelodioggigesù cristospirito santo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni