Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 10 Agosto |
San Lorenzo
Aleteia logo
Storie
separateurCreated with Sketch.

L’oggetto ritrovato da un operaio quando aveva più bisogno di un segno di Dio

SPAIN

Miriam Esteban Benito - pubblicato il 19/05/22

Quando lo hanno trovato non riuscivano a crederci. Da quanto tempo era nascosto lì? Chi lo aveva perduto? Cosa faceva quel crocifisso in mezzo alla radura?

Le persone che ricevono quel piccolo dono non riescono a separarsene, e se una lo perde sarà per un bene maggiore. I membri del movimento deiCursillos de Cristiandad, a cui appartiene il crocifisso, lo portano sempre con fede e devozione, perché li aiuta a rivolgere le loro opere e i pensieri al Signore.

In una radura di Alcalá de Henares (Spagna), nel 2009, stavano per iniziare i lavori di un colegio concertado (una sorta di via di mezzo tra una scuola pubblica e una privata, n.d.t.) di ispirazione cattolica (colegio Alborada). Nonostante la difficile situazione in cui si trovava il personale della scuola fino a quel momento, erano tutti uniti tra loro e pieni di spirito apostolico.

Mancavano quattro mesi all’inizio delle lezioni, e c’era solo una piccola struttura in cui i nuovi allievi si potevano iscrivere.

SPAIN

La struttura per le iscrizioni aveva ricevuto sassate alle finestre, uova e altro. Di fronte a tanta pressione sociale, gli allievi iscritti erano pochi.

SPAIN

Il 22 aprile 2009, un operaio ha richiamato l’attenzione di chi stava commentando circa la possibilità di desistere dai lavori. Senza approvazione popolare ed edificio scolastico, del resto, cosa si poteva fare?

La risposta

La risposta era “in mano” all’operaio, o meglio, tra le sue mani c’era un piccolo crocifisso metallico pieno di fango con una frase incisa dietro: “Conto su di te”.

SPAIN
SPAIN

L’operaio non sapeva perché aveva preso il crocifisso e lo aveva portato nella struttura in costruzione per consegnarlo al direttore della scuola anziché ignorarlo e continuare a lavorare, ma chi si trovava lì si è subito reso conto che l’episodio non poteva essere casuale. Era chiaramente un segno del fatto che dovevano andare avanti perché non era frutto di qualcosa esclusivamente umano.

“Se Dio è per noi chi sarà contro di noi?”

(Rm 8, 31).

Una direzione diversa

Da quel giorno, la storia della scuola ha preso una direzione diversa. I bambini hanno iniziato a iscriversi numerosi, e a settembre i lavori erano terminati.

Il “bene maggiore” che avrebbe portato quel piccolo crocifisso, ad ogni modo, non aveva finito di esplicarsi. Il crocifisso trovato quel 22 aprile 2009 è stato il segno evidente di una Chiesa viva.

“Non siete voi che avete scelto me, ma sono io che ho scelto voi, e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto, e il vostro frutto rimanga”

(Gv 15, 16).
COLEGIO ALBORADA

Il Signore stava veramente aspettando ciascuno di coloro che formano “la famiglia” del colegio Alborada, persone provenienti da varie realtà e carismi della Chiesa e persone a cui Dio vuole dire “Come io vi ho amati, anche voi amatevi gli uni gli altri” (Gv 13, 34). Per quanto ci impegniamo, i sogni del Signore superano sempre abbondantemente i nostri grandi desideri.

La storia del crocifisso ci ricorda che tutte le cose cooperano al bene di chi ama Dio e ci aiutano a vivere nella verità. Questa è una storia reale e provvidenziale, ma anche un racconto che interpella ciascuno di noi: per l’uomo il senso della storia della vita è Cristo, vivere per la gloria di Cristo.

L’autentico senso dell’educazione cattolica

Il crocifisso trovato nel collegio Alborada rinnova la visione dell’educazione cattolica: affermare che dobbiamo aspirare a dare una formazione che riempia la vita degli allievi dello spirito di Cristo, tornare alla memoria di Cristo ogni giorno:

“Siamo divenuti partecipi di Cristo, a condizione che manteniamo ferma sino alla fine la fiducia che avevamo da principio”

(Ebrei 3, 14).
SPAIN

Qualsiasi rapporto attraverso l’educazione, se si fa con amore e riconoscendo il valore della persona che si ha davanti, genera qualcosa di soprannaturale e qualcosa di umano. Questo è l’unico modo di mostrare di cos’è fatta la realtà, di educare nella verità. La realtà è fatta di Cristo, e trasmetterlo è il modo migliore di insegnare davvero a vivere. “Esortatevi a vicenda ogni giorno, finché si può dire: «Oggi», perché nessuno di voi s’indurisca per la seduzione del peccato” (Ebrei 3, 13).

La scritta sul retro del crocifisso trovato nella scuola Alborada, “Conto su di te!”, può far sentire l’istituto davvero fortunato, perché evidenzia la gratuità con cui Dio dice “Io sono con voi”.

Tags:
crocifissoscuolaspagna
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni