Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 07 Agosto |
San Gaetano Thiene
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

L’aborto può essere perdonato nella Chiesa cattolica?

ECOGRAPHY

Gagliardiimages - Shutterstock

Philip Kosloski - pubblicato il 18/05/22

L'aborto è un peccato, ma come qualsiasi peccato confessato con un sentito desiderio di tornare a Dio può essere perdonato

Se la Chiesa cattolica è ferma nella sua convinzione l’aborto sia un peccato grave contro Dio, insegna anche che l’aborto può essere perdonato.

Per molti anni l’aborto è stato un peccato che richiedeva l’assoluzione di un vescovo, essendo considerato tale da aver bisogno di una riconciliazione più estesa con la Chiesa.

Come risultato, però, molti mantenevano privato questo peccato, temendo un processo più lungo per assolverlo.

I singoli vescovi hanno poi esteso la capacità di offrire l’assoluzione a tutti i sacerdoti della loro diocesi, e nel 2016 Papa Francesco ha firmato un decreto che permetteva a tutti i sacerdoti del mondo di farlo.

“In forza di questa esigenza, perché nessun ostacolo si interponga tra la richiesta di riconciliazione e il perdono di Dio, concedo d’ora innanzi a tutti i sacerdoti, in forza del loro ministero, la facoltà di assolvere quanti hanno procurato peccato di aborto. Quanto avevo concesso limitatamente al periodo giubilare viene ora esteso nel tempo, nonostante qualsiasi cosa in contrario”.

Il Pontefice non lo ha fatto per sminuire la gravità dell’aborto, ma per sottolineare la natura di perdono della Chiesa e di Dio, sempre pronto ad accogliere i peccatori che tornano nel gregge.

“Vorrei ribadire con tutte le mie forze che l’aborto è un grave peccato, perché pone fine a una vita innocente. Con altrettanta forza, tuttavia, posso e devo affermare che non esiste alcun peccato che la misericordia di Dio non possa raggiungere e distruggere quando trova un cuore pentito che chiede di riconciliarsi con il Padre. Ogni sacerdote, pertanto, si faccia guida, sostegno e conforto nell’accompagnare i penitenti in questo cammino di speciale riconciliazione”.

La persona che confessa il peccato dell’aborto dev’essere addolorata per questo peccato e provare un vero pentimento, impegnandosi a non peccare più.

Se la Chiesa condanna l’aborto, non vuole che le persone che lo hanno commesso restino lontane dalla misericordia di Dio. Sono figli di Dio e chiamati a tornare a Lui, riconoscendo di aver agito nel modo sbagliato e ripristinando il loro rapporto con il Signore.

La guarigione è possibile, e nella Chiesa cattolica inizia con la Confessione.

Tags:
abortochiesa cattolicapapa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni