Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 05 Ottobre |
Santa Faustina Kowalska
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

È la relazione con Gesù la strada che ci riporta a casa

COUPLE

Shutterstock | fizkes

Las expectativas deben apoyarse en la realidad.

don Luigi Maria Epicoco - pubblicato il 12/05/22

«Io sono la via, la verità e la vita». È la relazione con Cristo la strada che ci riporta a casa. È Lui la via che dobbiamo percorrere.

Vangelo di venerdì 13 maggio (B.V. Maria di Fatima)

«Non sia turbato il vostro cuore. Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me. Nella casadel Padre mio vi sono molti posti. Se no, ve l’avrei detto. Io vado a prepararvi un posto;  quando sarò andato e vi avrò preparato un posto, ritornerò e vi prenderò con me, perché siate anche voi dove sono io. E del luogo dove io vado, voi conoscete la via».
Gli disse Tommaso: «Signore, non sappiamo dove vai e come possiamo conoscere la via?». Gli disse Gesù: «Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me».

(Giovanni 14,1-6)

Non sia turbato il vostro cuore. Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me. Nella casa del Padre mio vi sono molti posti. Se no, ve l’avrei detto. Io vado a prepararvi un posto.

La ferita dell’abbandono

Credo che tra le ferite più profonde che una persona possa vivere c’è quella dell’abbandono. La sensazione che prova una persona ferita nell’abbandono è quella di non sentirsi mai a proprio agio, di sentirsi sbagliata, di sentirsi di troppo.

Per questo non c’è mai pace, non c’è mai quiete. Da un momento all’altro potrebbe risuccedere e così rischia di passare un’intera vita sulla difensiva.

“Del luogo dove io vado, voi conoscete la via”

Gesù è Colui che più di tutti gli altri risana da questo tipo di dolore. Ma la guarigione passa anche attraverso un’assenza necessaria:

quando sarò andato e vi avrò preparato un posto, ritornerò e vi prenderò con me, perché siate anche voi dove sono io. E del luogo dove io vado, voi conoscete la via.

“Io sono la via, la verità e la vita”

Ed è proprio qui che il più concreto e bisognoso di concretezza dei discepoli, Tommaso, fa una domanda decisiva:

Gli disse Tommaso: «Signore, non sappiamo dove vai e come possiamo conoscere la via?». Gli disse Gesù: «Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me.

Gesù è la via che ci riporta a casa

È la relazione con Cristo la strada che ci riporta a casa. È Lui la via che dobbiamo percorrere. Ma questa relazione si gioca su due registri: quello della presenza e quello dell’assenza.

C’è una relazione che va coltivata anche nell’assenza. Si vuol bene a qualcuno anche quando non c’è, non è a portata di mano, non lo si sente e vede.

Fiducia anche nell’assenza

Anzi è proprio in quei momenti che la relazione con quel qualcuno che si ama si rafforza. Se invece l’assenza e la lontananza fanno smettere l’amore allora non c’era amore.

L’amore è fiducia nell’altro sempre: è fiducia nella sua presenza che ci rassicura, ma è fiducia anche nella sua assenza che ci costringe a domandarci se il nostro amore è più grande di una distanza o di una semplice rassicurazione.

Fidati di Gesù anche quando sembra non esserci

Bisogna fidarsi di Gesù soprattutto quando sembra non esserci. E’ la memoria di quello che ci ha detto che ci guida in certi momenti.

#dalvangelodioggi

Tags:
dalvangelodioggidon luigi maria epicocogesùvangelo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni