Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 06 Ottobre |
San Bruno
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

I sacramenti, mistero della vita di Cristo che ci viene donata

SACRAMENTI, EUCARESTIA, SACERDOTE

wideonet|Shutterstock

don Luigi Maria Epicoco - pubblicato il 05/05/22

Il pane e il vino dell'Eucarestia non sono simboli o metafore, ma luogo della misteriosa e reale presenza di Cristo. Nutrirci di Lui ci assimila a Lui.

Vangelo di Venerdì 6 Maggio

Allora i Giudei si misero a discutere tra di loro: «Come può costui darci la sua carne da mangiare?». Gesù disse: «In verità, in verità vi dico: se non mangiate la carne del Figlio dell’uomo e non bevete il suo sangue, non avrete in voi la vita. Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la vita eterna e io lo risusciterò nell’ultimo giorno. Perché la mia carne è vero cibo e il mio sangue vera bevanda. Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue dimora in me e io in lui.  Come il Padre, che ha la vita, ha mandato me e io vivo per il Padre, così anche colui che mangia di me vivrà per me. Questo è il pane disceso dal cielo, non come quello che mangiarono i padri vostri e morirono. Chi mangia questo pane vivrà in eterno».
 Queste cose disse Gesù, insegnando nella sinagoga a Cafarnao.

(Giovanni 6,52-59)

Le cose difficili le capiamo ricorrendo ad alcune immagini. Esse diventano la mediazione del ragionamento.

Gesù molto spesso racconta storie e usa immagini suggestive per farci comprendere cose difficili da comprendere, ma nella pagina del Vangelo di oggi l’immagine usata non è una metafora bensì una realtà concreta e proprio per questo faticosa da accettare nel suo scandalo:

“In verità, in verità vi dico: se non mangiate la carne del Figlio dell’uomo e non bevete il suo sangue, non avrete in voi la vita”.

Come possono i contemporanei di Gesù accettare una simile richiesta? Effettivamente non risulta solo audace ma anche orribile, eppure Gesù sta parlando esattamente del suo corpo e del suo sangue.

Quando mangiamo qualcosa, ciò che mangiamo viene assimilato a noi fino al punto da diventare noi. Il cibo ci fa vivere, ci sostiene, rende possibile l’esistenza. Finché Gesù non diventa esattamente questo per noi, allora manca qualcosa. Ma a differenza di chi lo sta ascoltando nel vangelo di oggi, noi sappiamo che Egli ha trovato il modo di darci la sua carne e il suo sangue usando il segno del pane e del vino.

Uno dei misteri più affascinanti e oscuri che noi cristiani abbiamo sono proprio i sacramenti.

Essendo misteri sarebbe presuntuoso da parte mia pensare di poter dire tutto ciò che essi sono, ma forse ci è utile sapere che in essi ciò che di reale Gesù ha detto in questo brano è reso reale proprio dalla realtà sacramentale, e proprio per questo porta l’effetto descritto da Lui: avere la vita, essere riscattati dalla morte, dimorare in Lui, vivere per Lui.   

Tags:
carnedalvangelodioggieucarestiasacramentisangue
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni