Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 02 Dicembre |
Santa Blanca de Castilla
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

Ecuador: il sacerdote che affronta l’“ideologia di genere” nell’educazione

ECUADOR

Casa de la Vida

Pablo Cesio - pubblicato il 05/05/22

Attraverso Twitter, padre Paulino Toral ha chiesto pubblicamente al Presidente Guillermo Lasso di ritirare un manuale sull'educazione sessuale e l'affettività risalente al 2015 e che a suo avviso continua a formare gli insegnanti nell'“ideologia di genere”

Paulino Toral ha un lungo percorso come sacerdote nell’arcidiocesi di Guayaquil, in Ecuador. Molti lo conoscono per la sua fama di difensore della vita.

ECUADOR

Non a caso, è il fondatore e presidente della Casa de la Vida, che assiste donne vulnerabili incinte.

ECUADOR

Nelle ultime ore, padre Paulino è tornato a fare scalpore in Ecuador per una serie di messaggi lanciati attraverso Twitter in cui affronta la diffusione della cosiddetta “ideologia di genere” nell’educazione.

“Chiedo pubblicamente a Guillermo Lasso, como sacerdote cattolico, di fermare questa eredità del

correismo [Rafael Vicente Correa Delgado è stato Presidente dell’Ecuador dal 2007 al 2017, n.d.t.]”, ha affermato il 2 maggio padre Paulino in relazione alla guida per formatori intitolata Educación de la sexualidad y afectividad. Media locali comeEl Universo ricordano che si tratta di un lavoro edito dal Ministero dell’Istruzione nel 2015, durante la presidenza di Correa.

Secondo il sacerdote, questa guida continua ad essere utilizzata per formare i maestri del Paese nell’“ideologia di genere”.

Il testo, in effetti, fa riferimento a una serie di direttrici per far sì che gli educatori possano formare i bambini e gli adolescenti, come anche le loro famiglie, nei temi della sessualità e dell’orientamento di genere, prosegue El Universo.  

ECUADOR

Alcuni messaggi di padre Paulino

“Il Ministro dell’Istruzione e il Presidente sono chiamati a cercare l’orientamento morale dei bambini e degli adolescenti ecuadoregni come se si trattasse dei loro figli e nipoti. Un democratico può permettere in nome della democrazia la corruzione dei propri figli e nipoti?”, chiede padre Paulino in uno dei suoi messaggi su Twitter.

“L’ideologia di genere è diventata così forte da essersi insediata in modo totalitario nelle istanze internazionali: l’ONU, le sue agenzie e i suoi fondi, perfino gli Stati membri, la Costituzione, la legislazione di grado inferiore e gli organismi nazionali”.

“Per questo, chi cerca di operare un cambiamento dovrà sapere che si tratta di una lotta di Davide contro Golia, di cercare di fare surf in un terribile tsunami (sic). Chi dovrebbe prendere coscienza di questo sono i padri di famiglia. Logico: se il Governo attuale si astiene, già fa parte (…)” – continua poi in un altro tweet – “(…) dello tsunami. Dovremmo prepararci con dolore al funerale dell’anima e della dignità dei nostri bambini e adolescenti. Ma nutriamo ancora speranza in Guillermo Lasso perché il bene possa trionfare sul male e il buonsenso prevalga sulla follia. Chiedo di andare in rete”.

“E di leggere il programma con il suo glossario: se si continuerà a insegnare nelle scuole questa robaccia, l’Ecuador sarà sommerso in uno tsunami di perversione. Leggete e pensate ai vostri figli e nipoti. Non esagero”.

“Qui la sessualità non ha alcuna relazione con l’amore, il matrimonio, la famiglia, la procreazione. Pura e semplice ideologia di genere”.

“Propongo una marcia di milioni di persone sulla ‘Avenida del Twit‘ finché il Presidente non prometterà di sradicare dall’istruzione l’ideologia di genere. Tutte le religioni. Movimenti pro-vita e pro-famiglia. Padri di famiglia e insegnanti. Questo è il #NoGeneroEnEducación”, ha scritto il presbitero in un altro dei suoi messaggi con l’hashtag che fa riferimento a Ecuador Pro Vida.

Tags:
ecuadorideologia gendersacerdote
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni